(Photo by INDRANIL MUKHERJEE/AFP via Getty Images)

Il City Football Group (CFG), holding company della quale fa anche il Manchester City, ha aggiunto il Mumbai City FC (società della Indian Super League) al suo portafoglio di club di calcio. I rappresentanti del CFG sono attualmente in India per un tour e hanno ora confermato l’acquisizione del 65% della società.

Gli ex comproprietari, l’attore di Bollywood Ranbir Kapoor e il commercialista Bimal Parekh, mantengono una partecipazione congiunta del 35%. L’accordo prevede che il Mumbai City diventi l’ottava società del CFG, unendosi – oltre al Manchester City – al New York City (MLS), al Melbourne City (A-League australiana), agli Yokohama F·Marinos (Giappone), al Girona (Spagna) e al Torque (Uruguay). Più di recente, il gruppo ha acquistato il club cinese Sichuan Jiuniu.

Khaldoon Al Mubarak, presidente del CFG, ha dichiarato: «Riteniamo che questo investimento porterà vantaggi nella trasformazione del Mumbai City, al City Football Group e al calcio indiano nel suo insieme. Il City Football Group è impegnato nel futuro del calcio in India e nel potenziale del Mumbai City in questo senso».

Come parte dell’annuncio, il CFG ha anche trasferito Damian Willoughby dalla sua posizione di vicepresidente senior delle partnership, per assegnargli l’incarico di amministratore delegato del CFG in India. L’uomo si trasferirà dunque da Singapore a Mumbai nelle prossime settimane.

La notizia segue la valutazione della holding, la cui stima è pari a 4,4 miliardi di euro. Nei giorni scorsi, infatti, il CFG ha accolto un nuovo azionista di minoranza, la società di private equity Silver Lake, che ha investito 500 milioni di dollari (circa 450 milioni di euro) per entrare nel gruppo con quote di poco superiori al 10%.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here