(Photo by Emilee Chinn/Getty Images)

Matteo Berrettini è approdato in semifinale agli US Open. Ben 42 anni dopo Corrado Barazzutti, il torneo statunitense ritrova l’Italia ai piani alti, grazie al tennista classe ’96. Un exploit quello di Berrettini, che gli consentirà di veder aumentare vertiginosamente i premi per la stagione in corso.

Come riporta la rivista specializzata “Forbes”, prima degli Us Open, il tennista in carriera aveva guadagnato in premi circa 1,8 milioni di euro (1.997.626 dollari secondo i dati ufficiali ATP), di cui circa 940 mila euro (1.040.942 dollari) nella sola stagione 2019.

La semifinale a New York gli permetterà così di raddoppiare i premi stagionali grazie ad un assegno da circa 870 mila euro (960 mila dollari secondo i dati ufficiali degli Us Open). «Ma nessuna spesa pazza, preferisco investire, nel team e nella qualità degli spostamenti, perché a volte una camera in più vuol dire prendersi il proprio tempo, pensare, staccare, respirare», ha spiegato Berrettini in un’intervista a Eurosport.

Ora la semifinale, che lo metterà di fronte a Rafa Nadal, già vincitore del torneo nel 2010, nel 2013 e nel 2017. In caso di passaggio del turno e approdo alla finale, Berrettini incasserebbe 1,72 milioni di euro (1,9 milioni di dollari) se sconfitto all’ultimo atto, e 3,48 milioni di euro (3,85 milioni di dollari) qualora trionfasse.

Fino ad ora, il torneo grazie al quale ha guadagnato di più era stato Wimbledon 2019. Berrettini aveva incassato 196 mila euro (176 mila sterline) grazie all’approdo agli ottavi di finale, quando era stato sconfitto da Roger Federer. Nel 2018 aveva incassato in totale 640 mila euro (709 mila dollari), con i 130 mila euro del Roland Garros come maggiore incasso.

GUARDA SU DAZN LA SFIDA BERRETTINI-NADAL SUI CANALI EUROSPORT. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here