Ghirelli playoff Serie C – «I play off sono stati un successo testimoniato dai numeri e dalla passione che li ha accompagnati in tutti gli stadi, in tutta Italia. La prova tangibile che siamo davvero la Lega dei comuni e del territorio». Il presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli, ha celebrato così la fase finale della serie C, commentando i dati sul seguito che le gare hanno fatto registrare.

Oltre 320.000 tifosi dall’inizio dei playoff il 12 maggio, 28 squadre si sono sfidate per arrivare alle due promosse in serie B nella “Final Four”, dove Pisa e Trapani hanno avuto la meglio su Triestina e Piacenza. Toscani e siciliani si aggiungono a Juve Stabia, Pordenone e Virtus Entella che hanno conquistato la promozione diretta.

«C’è stato un cambio di cultura sportiva. A Trieste in uno stadio senza barriere, prima della partita, hanno percorso il perimetro di gioco i presidenti e i dirigenti delle due squadre, insieme al sottoscritto. Abbiamo rotto riti tribali, scaramanzie ataviche. Siamo andati sotto le curve, ricevendo applausi. Al termine si è svolta la cerimonia di premiazione del Pisa», ha aggiunto Ghirelli.

Ora si pensa già alla nuova stagione. Dai Dilettanti sbarcano vecchie conoscenze e nuove realtà: Lecco, Como, Arzignano Valchiampo, Pergolettese, Pianese, Cesena, Avellino, Picerno e Bari, pronte a gettarsi nella sfida. Sono tutti gli ingredienti che vanno ad arricchire il piatto della Lega Pro del prossimo anno.

«E’ la nostra forza e per farla vivere le regole vanno cambiate. Per questo mi sto battendo. Un’ultima cosa: voglio parlare di Trapani e Lucchese, due società con storie travagliate, oserei dire anche di più. Perché allora le cito? I calciatori, i tecnici, gli addetti ai lavori hanno dato un esempio di sportività da encomio», ha concluso Ghirelli.

SEGUI LA COPA AMERICA 2019 SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here