Stipendio Sarri Juventus
Maurizio Sarri (Foto PHC Images / Insidefoto)

Stipendio Sarri Juventus – Uno stipendio netto da circa 6 milioni netti a stagione (5,5 milioni secondo le rilevazioni della Gazzetta dello Sport), cui si aggiungono gli eventuali bonus: particolarmente ricco quello legato all’eventuale vittoria della Champions League.

E’ quanto prevederebbe il contratto firmato da Maurizio Sarri con la Juventus e che lo legherà alla società bianconera per le prossime tre stagioni sportive.

L’ex tecnico di Chelsea e Napoli percepirà dunque una cifra inferiore a quello che era lo stipendio del suo predecessore sulla panchina della Juventus. Nel suo ultimo anno in bianconero Massimiliano Allegri aveva infatti uno stipendio netto di circa 7,5 milioni di euro.

Stipendio Sarri Juventus – La commissione pagata al Chelsea

Secondo la stampa britannica per favorire l’arrivo di Sarri sulla panchina bianconera, la Juventus avrebbe raggiunto un accordo con il Chelsea, società cui l’allenatore toscano era legato da un contratto di altri due anni, che prevederebbe il pagamento di una commissione di circa 5 milioni di sterline.

«I due club», si legge in una nota pubblicata sul sito ufficiale del club londinese, «hanno raggiunto un accordo per la risoluzione anticipata del contratto di Sarri con il Chelsea FC, che era valido ancora per due anni».

Stipendio Sarri Juventus – Le parole di Marina Granovskaia

«Durante i colloqui che hanno seguito la finale di Europa League – ha spiegato il dirigente dei blues,  Marina Granovskaia -, Maurizio ha chiarito quanto fortemente desiderava tornare nel suo paese natio, spiegando che le sue ragioni per voler tornare a lavorare in Italia erano significative. Credeva anche che fosse importante essere più vicino alla sua famiglia, e per il benessere dei suoi genitori anziani sentiva di dover vivere più vicino a loro a questo punto».

«Maurizio lascia il Chelsea con il ringraziamento di tutti noi per il lavoro svolto da lui e dai suoi assistenti durante la stagione – continua – in cui ha vinto l’Europa League, guidandoci verso un’altra finale di coppa e un terzo posto in Premier League. Vorremmo anche congratularci con lui per essersi assicurato il ruolo migliore in Serie A e augurargli buona fortuna per il futuro».

2 COMMENTI

  1. Sarebbe interessante capire quanto (poco) prendeva il buon Maurizio quando allenava sui campi di provincia. La sua parabola ha dell’incredibile, se pensiamo a dove è partito e per quanto tempo ha frequentato stadi sperduti. Tutto sommato anche il calcio moderno è in grado di raccontare delle storie belle. In bocca al lupo mister!

  2. A me sembra un enorme salto nel buio fa parte della dirigenza juventina e in particolare quella parte che ha voluto cacciare Allegri e provocare quindi questo salasso per le cassa già disastrate della Juventus provocate dallarrivo di Cr7. Spero che i disegnatori di tutto questo verranno pubblicamente indicati e cacciati a seguito del mancato raggiungimento degli obiettivi stagionali Scudetto e Champions). Credo non si è mai visto nella storia un allenatore licenziato dopo aver vinto 5 scudetti consecutivi, 2 finali di Champions perse con le squadre piu forti al mondo in quel momento.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here