Leonardo Semplici sul palco del Gran Galà del Calcio Adicosp (foto Calcio e Finanza)
Leonardo Semplici sul palco del Gran Galà del Calcio Adicosp (foto Calcio e Finanza)

Si è tenuto ieri sera a Roma, presso il Grand Hotel Ritz, il Gran Galà del Calcio organizzato da Adicosp, l’Associazione italiana direttori e collaboratori sportivi, alla presenza del presidente della Figc, Gabriele Gravina, del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, e dell’ex presidente federale, Giancarlo Abete.

Nel corso della serata, organizzata dal presidente di Adicosp, Alfonso Morrone, e dallo staff dell’associazione, tra cui il segretario generale, Francesco Casarola, e il segretario Giulia Sulis, sono stati premiati i dirigenti e i direttori che più si sono distinti nei vari campionati.

Tra i riconoscimenti speciali anche quelli per il capocannoniere del campionato di Serie B, l’attaccante del Brescia Alfredo Donnarumma, il premio speciale ACE Tour all’allenatore della Spal, Leonardo Semplici, il premio speciale ACE Tour all’Area Scouting del Bologna (il ds Riccardo Bigon e il chief scout Emanuele Marchetti).

Gran Galà del Calcio Adicosp – Tutti i premiati

Premio alla carriera – Giuseppe Pavone (Cavese);

Direttore sportivo Serie A – Davide Vagnati (Spal);

Direttore sportivo Serie B – Francesco Marroccu (Brescia);

Direttore sportivo Serie C – Luca Matteassi (Piacenza);

Segretario Lnd – Nicodemo Cecconi (Lecco);

Segretario professionisti – Giancarlo Palma (Sambenedettese);

Diretto sportivo Lnd – Carlo Musa (Avellino);

Dirigente Calcio Femminile – Sebino Nela  (Roma);

Responsabile settore giovanile – Francesco Palmeri (Sassuolo)

Premio stampa sportiva web – Claudia Marrone (TuttoC)

Premio calcio femminile – Claudia Di Sora (Frosinone);

Premio calcio a 5 femminile – Francesca Mannavola

Premio Calcio e Giustizia – Francesco Basentini (capo dipartimento amministrazione penitenziaria)

Premio Sport e Giustizia – Claudia Cesarini (olimpionica penthatlon moderno Fiamme Azzurre);

Premio alla carriera – Patrizia Panico (C.T. Nazionale Under 16);

Il Premio Sissy Trovato Mazza, in memoria della giovane Agente di Polizia Penitenziaria e portiere della Pro Reggina Calcio a 5 campione d’Italia 2011/12, scomparsa alcuni mesi fa in circostanze ancora da chiarire, è stato consegnato a tecnici, dirigenti e atleti del calcio femminile e del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here