Paolo Scaroni, presidente del Milan (Foto image Sport / Insidefoto)

La corporate hospitality ha fruttato circa 6,7 milioni di ricavi al Milan nella stagione 2018-2019. E’ quanto riferito dal presidente del club rossonero, Paolo Scaroni, nel corso di una serata di gala tenutasi nei giorni scorsi a Palazzo Parigi a Milano.

Secondo quanto riportato dal settimanale Milano Finanza, Scaroni, parlando con i rappresentanti degli sponsor del club rossonero, ha spiegato che nel corso della stagione sportiva 2018-2019 le aziende partner del Milan hanno occupato in media circa 3mila posti con hospitality all’interno dello stadio.

Ma, al di là dei numeri, visto che la platea era composta da clienti corporate,  la serata di Palazzo Parigi (che ha visto la presenza anche di vecchie glorie come Daniele Massaro e Franco Baresi) è stata anche l’occasione sui progetti futuri del club.

In particolare è emerso come la costruzione un nuovo stadio, per sostituire il glorioso impianto di San Siro, sia considerata una necessità improrogabile da parte del management del club.

Un nuovo impianto che avrebbe la capienza di circa 62mila posti da condividere ancora con l’Inter (con cui l’intesa sul tema sarebbe pressoché totale sarebbe un’intesa) e che potrebbe portare un grande incremento dei ricavi da stadio.

Visto che una nuova struttura, con spazi ideati appositamente per bar, ristoranti e tutto ciò che è corporate hospitality (cosa che ovviamente il vecchio San Siro non può offrire), potrebbe generare grandi incassi per entrambi i club del capoluogo lombardo.

Si pensi per esempio che il nuovo stadio del Tottenham Hotspur recentemente inaugurato nel nord londinese soltanto dai servizi aggiuntivi allo stadio, ovverosia ristoranti, lounge, bar e street food all’interno dell’impianto fa incassare al club inglese circa 800mila sterline a partita (pari a 900mila euro circa).

SEGUI SPAL-MILAN SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here