anticipazioni seconda maglia Inter 2019-2020
Tifosi dell'Inter a San Siro (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Che cosa deve fare l’Inter per qualificarsi in Champions League? Alla vigilia dell’ultima giornata del campionato di Serie A 2018-2019, l’Inter di Luciano Spalletti è quarta in classifica con 66 punti.

Gli stessi dell’Atalanta che però è terza in virtù dei punti conquistati negli scontri diretti con il club milanese. Gli orobici, infatti, si sono aggiudicati per 4 reti a 1 la gara di andata giocata a Bergamo a novembre, mentre la partita di ritorno, disputatasi lo scorso aprile, è terminata zero a zero.

Domenica alle 20.30 l’Inter affronta a San Siro l’Empoli di Aurelio Andreazzoli, che può ancora sperare nella salvezza. La sfida del Meazza sarà pertanto decisiva sia per quanto riguarda la lotta per la Champions, che vede coinvolte oltre a Inter e Atalanta anche Milan e Roma, e quella per la salvezza, con l’Empoli ancora in corsa così come Genoa e Fiorentina.

Che cosa deve fare l’Inter per qualificarsi in Champions League – Cosa dice il regolamento

Come detto, oltre, all’Inter, a giocarsi l’assegnazione dei due posti in Champions ancora disponibili ci sono Atalanta, Milan e Roma.

In caso di arrivo a pari punti valgono i seguenti criteri:

  • punti negli scontri diretti;
  • differenza reti negli scontri diretti (i gol in trasferta non valgono doppio in caso di ulteriore parità);
  • differenza reti generale;
  • maggior numero di reti segnate in generale;
  • sorteggio.

In caso di parità tra più di due squadre si calcola la classifica avulsa seguendo gli stessi criteri.

Che cosa deve fare l’Inter per qualificarsi in Champions League – Gli scenari

L’Inter è padrona del proprio destino. Una vittoria casalinga contro l’Empoli (che si gioca la salvezza e quindi lotterà al massimo) equivarrebbe alla qualificazione alla Champions.

Vincendo l’Inter salirebbe a 69 punti e anche in caso di vittoria di Milan e Roma non verrebbe scavalcata. I rossoneri, se vincessero contro la SPAL, salirebbero infatti da 65 a 68 punti, mentre i giallorossi, se superassero il Parma, andrebbero a 66 punti.

Un pareggio tra Inter e Empoli metterebbe i nerazzurri in balia dei risultati degli altri campi. Se infatti Milan e Atalanta, che giocherà col Sassuolo, vincessero entrambe, i nerazzurri, pareggiando salirebbero a 67 punti, e verrebbero scavalcati dai rossoneri, che chiuderebbero quarti con 68 punti, mentre gli orobici finirebbero terzi con 69 punti.

Ancora più rischiosa sarebbe un’eventuale sconfitta casalinga contro l’Empoli. Se Atalanta, Milan e Roma dovessero vincere, l’Inter potrebbe chiudere la stagione alle spalle dei giallorossi, anche se è uno scenario complicato da realizzarsi.

Con un risultato di parità negli scontri diretti tra Inter e Roma, così come in termini di differenza reti nelle due partite, il piazzamento verrebbe deciso dalla differenza reti generale. Ad oggi l’Inter è in vantaggio, grazie a una differenza reti positiva di 23 contro i 17 della Roma.

Che cosa deve fare l’Inter per qualificarsi in Champions League – L’eventuale arrivo a tre/quattro

Nel caso in cui i risultati dell’ultima giornata dovessero decretare un arrivo a pari punti tra Atalanta, Inter e Milan, a restare fuori dalla Champions sarebbero i rossoneri.

In caso di parità a 66 tra Inter, Milan e Roma (con l’ Atalanta terza) si qualificherebbe come quarta la squadra di Spalletti.

Se invece chiudessero tutte a 66 punti, andrebbero in Champions le milanesi e in Europa League Atalanta (ai gironi) e Roma (preliminari).

SEGUI L’ULTIMA GIORNATA DI SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here