come vedere Bayern Monaco-Milan in HD Sportitalia
Krzysztof Piatek, attaccante del Milan (Foto Image Sport / Insidefoto)

Le ultime due sconfitte consecutive contro l’Inter e la Sampdoria hanno quasi fatto dimenticare quanto di buono era riuscito a fare il Milan, in grado di centrare cinque vittorie consecutive. Ora, però, le occasioni per sbagliare, soprattutto in considerazione degli impegni successivi contro Juventus e Lazio, sono ridotte al minimo e diventa necessario fare il possibile per non perdere più nuovi punti per strada se si vuole davvero centrare la tanto agognata qualificazione alla Champions League.

L’occasione per riscattarsi è già dietro l’angolo: domani si gioca infatti la 30esima giornata a San Siro dove arriva l’Udinese, che ancora non può considerarsi sicura della permanenza nella massima serie.

Dove vedere Milan-Udinese Tv streaming – Appuntamento a domani sera

Milan-Udinese è la gara che apre la 30esima giornata di Serie A: il fischio d’inizio è in programma domani alle ore 19.

Il match sarà trasmesso in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A e Sky Sport 252.


L'orario potrebbe essere non del tutto favorevole per chi dovesse trovarsi fuori casa per motivi di lavoro. Per chi si trova in questa situazione, però, nessun problema: la pay TV fornisce infatti un servizio in streaming sia per chi è già cliente sia per chi ancora non lo è. Gli abbonati possono usufruire gratuitamente di Sky Go, mentre chi preferisce non sottoscrivere un contratto può smerimentare Now Tv dove sono disponibili una serie di ticket tematici senza alcun rinnovo automatico.

Dove vedere Milan-Udinese Tv streaming - Gattuso crede nel riscatto

Tornare a fare punti il prima possibile è fondamentale per centrare il quarto posto. Ma nonostante le ultime due sconfitte dove non sono mancate le critiche, Rino Gattuso è convinto che i suoi possano rifarsi sin da domani: "Veniamo da due sconfitte, dobbiamo assumerci le responsabilità, io per primo perché sono il capitano di questa barca. Abbiamo il dovere di fare meglio e speriamo che arrivi subito questa benedetta vittoria" - ha detto in conferenza stampa.

Il tecnico non vuole però appellarsi alle decisioni prese dall'arbitro nella gara contro i blucerchiati: ""Non voglio cercare alcun alibi: come si studiano gli avversari, dobbiamo capire che caratteristiche hanno anche gli arbitri. Orsato è un arbitro particolare, ama fischiare poco, lascia continuare l'azione - ha osservato -. Bisogna anche saper parlare e protestare con gli arbitri, anche questo deve essere un motivo di crescita. Contro la Samp c'erano due episodi border line ma bisogna accettarli, credo alla buona fede degli arbitri e non possiamo attaccarci alla prestazione dell'arbitro, se c'era rigore o no, dobbiamo fare di più per vincere le partite".

L'allenatore ha voluto rassicurare tutti anche sulle voci circolate nelle ultime ore su un rapporto non idilliaco con la dirigenza: "Anche prima si remava tutti dalla stessa parte. Oggi sono sorridente, tranquillo, ma non peNe ho sentite di cotte e di crude dopo quello che ho detto. Il rispetto, l'unione che ci sono fra me, Leo e Paolo nessuno li può mettere in dubbio. Se ci dovevamo dire qualcosa, per il carattere che abbiamo io e Leo, ce lo saremmo già detto in faccia perché ho parlato con Leo e Paolo. Sul mio conto non penso a nulla, in questo momento la cosa più importante è il club. Oggi si può parlare di me, di Leonardo, Maldini, Kessie, Biglia, ma dobbiamo pensare solo per il bene del club, le altre cose passano in secondo piano".

Dove vedere Milan-Udinese Tv streaming - Tudor incita i suoi

Almeno sulla carta la sfida di domani sera potrebbe essere sembrare insidiosa per l'Udinese, ma Igor Tudor, neo tecnico dei friulani, non vuole partire battuto: "Non andiamo a San Siro a guardare lo stadio - ha detto in conferenza stampa-. Andremo a Milano con gli 11 migliori che abbiamo in questo momento, per fare al meglio la nostra partita".

Tudor è costretto a fare i conti con le assenze per infortuni e squalifiche - quelle di Stryger Larsen e Sandro - cui si aggiunge il punto interrogativo di Ekong. "Ha qualche problemino, oggi non si è allenato". Ritrova, invece, Teodorczyk, "sarà in panchina" e Samir, "sono già due settimane che si allena con la squadra, si è allenato bene, ha fatto tutti gli allenamenti, è uno dei pezzi fondamentali che è mancato. Una parte di gara la giocherà sicuro".

 

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE