prezzo biglietti ospiti Barcellona-Manchester United
Il Camp Nou di Barcellona (foto Insidefoto.com)

Classifica ricavi stadio calcio – Spagnole al top, inglesi in scia e italiane lontane dal vertice. È questo il quadro fornito dalla Football Money League, la classifica stilata Deloitte, relativamente ai ricavi da stadio dei più ricchi club d’Europa.

Il Camp Nou si conferma così l’impianto più redditizio d’Europa, con ricavi per 144,8 milioni di euro nella stagione 2017/18 secondo i dati forniti da Deloitte. La crescita rispetto all’annata precedente è del 5,5%, che permette ai blaugrana di rimanere davanti ai rivali del Real Madrid (143,4 milioni di euro, +5,1%) nella classifica dei ricavi da stadio.

Sul terzo gradino del podio il Manchester United a quota 119,5 milioni di euro, in calo del 4,5% rispetto ai 125,2 milioni del 2016/17, così come in calo anche i dati dell’Arsenal, quarto a 111,6 milioni di euro (-4,1%).


classifica ricavi stadio calcio

Tra i club con la maggiore crescita troviamo Milan (da 21 a 36,9 milioni, +75%), Tottenham (da 52,7 a 85,2 milioni, +61,6%), e la Roma (+41,6%, da 25 a 35,4 milioni), mentre in calo c’è anche la Juventus (da 57,8 a 51,2 milioni, -11,4%).


Le italiane, tuttavia, restano lontane dal vertice della classifica: tra i 20 club per maggiore fatturato nella stagione 2017/18, infatti, le squadre della Serie A non entrano nemmeno nella top 10 per ricavi da stadio, con la Juventus tredicesima come miglior piazzamento per le società nostrane.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

11 COMMENTI

  1. Il psg ha un incasso quasi doppio rispetto alla juventus e ha una media spettatori di 47 mila contro 40 mila della juventus. C’e’ qualcosa di strano. Anche il bayern che incassa quasi il doppio del dortmund . Secondo me ci sono oltre ai biglietti sommate altre cose . Tessere soci ? Sponsor? O sbaglio?

    • Nessun mistero. Semplicemente Parigi ha un’area metropolitana, quindi un bacino di utenza, molto più grande di Torino e soprattutto ha livelli di reddito pro capite ben più alti. Ergo può richiedere prezzi dei biglietti molto più alti. Stessa cosa vale per Londra, con il Chelsea che fa medie come quelle della Juve ma introiti da stadio doppi.

      • Guarda che la Juventus ha tra gli abbonamenti piu costosi d’Europa (trovi un articolo a proposito di 1-2 settimane fa su Juventibus)!
        Anche a me questi numeri paiono strani. Secondo me in questa voce alcuni club includono i ricavi delle amichevoli estive o qualcosa del genere.

        • Scusa ma basta vedere i dati del revenue per seat etc di Stamford Bridge o Stadio PSG e confrontarli con Stadium. Non c’è confronto. Di che stiamo parlando?
          Gli abbonamenti hanno un peso relativo quando certi club nelle partite di cartello vendono biglietti a peso d’oro, magari anche perché sono in città con grandi movimenti turistici/affaristici.

          • Ho dato un’occhiata ai dati del 17/18. PSG: 25 partite in casa (4 di UCL), Juve: 27 partite in casa (5 di UCL).
            Revenue per seat PSG: €2099 (€84 a partita), Juve: €1234 (€45 a partita).
            Da cosa deriva questo revenue per seat cosi alto (piu alto d’Europa tralaltro)?
            Quanto cavolo puó costare andare a vedere il PSG prendere a pallate le squadre della Ligue 1?
            Secondo me qualcosa di strano c’é e potrebbe essere nel costo degli sky box (ma secondo me pure in qualcos’altro tipo amichevoli incluse etc), perché altrimenti tutta questa differenza non si spiega solamente nella differenza del costo del biglietto.

  2. Mi risulta che quest’anno l’abbonamento per il bayern costava da 140 a 750 euro all’anno. Poco quindi. Con 75 mila presenza medie allo stadio come fa il bayern a ottenere cosi’ tanto dallo stadio su base anua ?

  3. Questo articolo dimostra chiaramente ancora una volta che il dogma (load-factor-100%=introiti-matchday-massimi) è una cavolata. Real e Barca hanno stadi enormi e fanno i maggiori ricavi da stadio, nonostante abbiano medie ben lontane dal 100% di tasso di riempimento.
    Spero che le dirigenze di Milan e Inter ci pensino bene prima di fare l’immensa cavolata di costruire uno stadio da solo 60mila, mentre le suddette Barca e Real avranno nel futuro prossimo stadi da 90 e 105 mila posti.

  4. il dato, secondo me piu’ significativo non e la differenza con quelle avanti, ma il paragone tra la juventus e lo shalke 04, nella stagione “”2017-18”, solo 4 milioni di differenza, 51 milioni perla juve contro i 47 dello shalke. una riflessione importante, gelserkirken ha poco piu’ di 260.000 abitanti e uno stadio da 60.000 posti 1 a 4 tra abitanti e capienza, la citta’ di torino metropolitana solo con i comuni limitrofi ha 1.400.000 abitanti, (comprendiamo anche il torino), ma i i tifosi juventini sia nel piemonte e la vicina lombardia danno un numero potenziale di tifosi esponenziali, eppure avendo la juve disputato 6 gare di champions league che da sole hanno portato un incasso di quasi 14 milioni e con 2 gare di campionato in piu’ (in bundesliga il campionato e’ a 18 squadre) da la dimostrazione del gap di differenza : quindi la favola che lo stadio di proprieta’ della juve da 42.000 posti in questa stagione che lo shalke che uscira’ come la juventus agli ottavi, avra’ quasi gli stessi incassi della juve nonostante il rincaro del 30% dei biglietti, quindi finito effetto ronaldo se la juve e lo shalke a parita di gare incassano gli stessi introiti . la conclusione e’ che la juve non potra’ mai rivaleggiare con le big in questo specifico campo e molto probabilmente come disse agnelli saremo il primo vagone del treno che insegue gli altri 8 top team europei che ci precedono.

    • Gelsenkirchen ha 260.000 abitanti, peccato però che faccia parte della Reno-Ruhr, area metropolitana di 10 milioni di abitanti, la più grande ed economicamente più importante della Germania…
      Lo stesso vale per il Borussia.
      Si continua a favoleggiare di questo “numero esponenziale di tifosi” juventini ma il fatto è che, guarda caso, nella storia la Juve ha sempre avuto medie relativamente basse, ben distanti da Milan, Inter, Real, etc. Qualcosa significherà no? Se Torino non ha mai avuto uno stadio grande, qualcosa significherà no?

      • mi pare che si confondano le pere con le mele, nellarea metropolitana reno_rurh fanno parte le citta’ come colonia, dortmund, dusseldorf, eissen, duisburg, bochum, bonn, monchengladbach,hamm, hobersausen, leverkusen, tanto per citare le piu popolose; ognuna ha la sua squadra di calcio e non vanno certo a vedere lo shalke solo per puntualizzare, e? come dire che che il milan e l’inter sono in lombardia che ha!= milioni di abitanti, comunque torino di stadi grandi ne ha avuti ” sia il comunale e poi il delle alpi avevano una capienza di 70.000 circa.

        • Ma infatti Milan e Inter possono contare su un bacino di utenza dello Stadio molto più grande della Juve. È proprio questo il succo del discorso. Sarà mica un caso se le milanesi hanno sempre avuto le medie più alte in Italia e ben superiori alla Juve.
          Ma poi scusami i dati sono lì a dimostrarlo. Tu stesso dici che la Juve fa gli stessi introiti da stadio dello Schalke. Allora tutta questa “domanda esponenziale” di posti stadio a Torino dov’è? Questa marea di tifosi juventini pronti a strapagare i biglietti pur di vedere la partita dov’è?
          Il Delle Alpi era mezzo vuoto. La Juve sostanzialmente non ha mai avuto e riempito stadi grandi tipo San Siro, Barnabeu, Camp Nou, Old Trafford e compagnia.
          La dirigenza Juve è stata fin troppo cauta a fare uno stadio da soli 40k posti, questo lo dico anche io, ma non sono dei completi sprovveduti che fanno le cose ad capocchiam. Su per giù quella è la capienza giusta che può sostenere Torino e il tifo juventino, massimo 50000 posti. Non certo 85000 posti come vaneggia qualcuno su questo sito.

Rispondi a Carlo Cancella risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here