(foto Mediapro.tv)

Continua il contenzioso tra la Lega Serie A e Mediapro. Al centro rimane la questione della caparra da 64 milioni di euro versata dal gruppo spagnolo-cinese nelle casse della lega.

Dopo aver risolto il contratto con Mediapro, infatti, la questione è rimasta in sospeso. Fino a qualche tempo fa, come riporta il Corriere dello Sport, sembrava la Lega e Mediapro potessero arrivare addirittura ad un accordo, con la cifra già accantonata nel bilancio con la volontà di mantenere un buon rapporto con il gruppo spagnolo. Ora tuttavia le carte in tavola sembrano essere cambiate.

Tanto che durante l’assemblea di ieri, qualche dirigente avrebbe chiesto di stabilire come spartire i 64 milioni di euro della caparra, che ad ora rimangono nelle casse della Lega Serie A in attesa del contenzioso. “Io rispetto i contratti, il contratto prevedeva una caparra che resterà nelle casse della Lega”, aveva commentato il presidente Micciché la scorsa estate.


Sul tema diritti tv, oltre alla creazione di una commissione prt la definizione degli aspetti tecnici legati alla ripartizione delle risorse provenienti dalla vendita dei diritti tv, durante l'assemblea di ieri la Lega ha spiegato di non essere preoccupata per le richieste di IMG, che avrebbe richiesto uno sconto di oltre 20 milioni sui diritti esteri.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here