(Foto: Samantha Zucchi Insidefoto)
(Foto: Samantha Zucchi Insidefoto)

Via libera a tutte le sponsorizzazioni da parte delle società di scommesse e più in generale del gioco d’azzardo fino al prossimo 12 luglio. La Serie A ha infatti ricevuto il parere dell’Agcom sul Decreto Dignità, che dava lo stop alla presenza dei marchi di betting e gambling sotto forma di pubblicità.

Gli attuali accordi già firmati dalle società di calcio potranno così avere validità fino a fine stagione: i loghi di brand delle società di betting e del gioco rimarranno così su maglie da gara e da allenamento delle squadre di Serie A (così come per tutti i campionati di ogni sport), mentre non c’erano dubbi riguardo la presenza delle pubblicità in altri ambiti, ad esempio nei tabelloni a bordo campo.



La conferma del via libera è arrivata nei giorni scorsi da parte dell'Agcom, che ha spiegato che "anche i contratti di sponsorizzazione in corso stipulati dai club di calcio con agenzie di scommesse rientrano nell'ambito applicativo del comma 5 dell'articolo 9 del decreto che 'sospende' il Dignità per i contratti in essere fino alla loro scadenza e comunque non oltre un anno dall'entrata in vigore".

Nonostante il divieto di pubblicità imposto dal Decreto Dignità, il gioco, specie quello online, continua a tirare. L'ultima dato disponibile, relativo a novembre 2018, ha mostrato un incremento del 9,8% dei volumi rispetto allo stesso periodo del 2017. Un incremento trainato in particolare non solo dalle scommesse sportive ma più in generale dai giochi online, come quelli disponibili sul portale JackpotCity Online Casino.

Molti di questi operatori hanno stretto accordi con società di calcio professionistico per dare visibilità al proprio brand. Accordi che, in virtù del Decreto Dignità, non dovrebbero poter essere rinnovati, privando la Serie A di un importante fonte di finanziamento. Anche considerato che in Inghilterra, patria del gioco d'azzardo, bookmakers e società di gaming potranno continuare a sponsorizzare i club di Premier League.

Fino al 12 luglio 2019, quindi poco oltre la conclusione della stagione calcistica 2018-2019, gli accordi di sponsorizzazione in vigore resteranno validi. Oltre all'Agcom, anche il Ministero dell'Economia, interpellato dalla Lega di Serie A, ha dato parere favorevole.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here