SHARE
dove vedere Inter-PSV Eindhoven
L'esultanza dei giocatori dell'Inter Icardi, Vecino, Skriniar e De Vrij dopo la vittoria con il Tottenham (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Incontro positivo per l’Inter a Nyon con l’Uefa per il Fair Play Finanziario. Come riporta la Gazzetta dello Sport, per i nerazzurri si tratta di un ulteriore passo verso il termine del settlement agreement nella prossima estate.

Ieri la società interista si è incontrata con gli uomini finanziari della Uefa in Svizzera: a rapprsentare il club c’era il chief financial officer Tim Williams.



Nel corso della riunione, durata quasi tre ore, l'Inter ha presentato il bilancio al 30 giugno 2018, chiuso con ricavi al netto del calciomercato per 288 milioni (268 milioni nel 2017) e una perdita netta di 17,7 milioni, in flessione rispetto ai 24,6 milioni della stagione precedente (QUI L’ANALISI DEL BILANCIO).

L'Uefa ha voluto approfondire diversi temi tra i quali l'aumento dei ricavi dalla Cina per quanto riguarda le sponsorizzazioni, confrontando inoltre i dati con l'esercizio al 30 giugno 2017, mentre l'Inter ha esposto una previsione parziale sul bilancio in corso.

Il prossimo incontro, spiega la Gazzetta, dovrebbe essere previsto  prima di Natale o subito dopo le feste, per fare un ulteriore punto sulla situazione e per eventuali altre richieste di approfondimento, mentre l'ultimo passaggio sarà fatto nella primavera del 2019, ma allora si faranno valutazioni sul bilancio in corso. Poi, dall'estate, l'Inter potrà definitivamente uscire dal settlement agreement.

LASCIA UNA RISPOSTA: