dove vedere napoli stella rossa tv streaming
Esultanza dei giocatori del Napoli (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Archiviato il pareggio contro il Paris Saint Germain che consente di sperare nel passaggio agli ottavi di Champions League, il Napoli si rituffa sul campionato dove è atteso da un impegno che non dovrà essere sottovalutato. Gli uomini di Ancelotti saranno infatti chiamati ad affrontare in trasferta il Genoa, reduce dalle sconfitte contro Milan e Inter e quindi desiderosi di punti in chiave salvezza.

Come vedere Genoa-Napoli gratis su DAZN – Appuntamento sabato alle 20.30

L’anticipo di domani alle 20.30 si giocherà a Marassi dove il Genoa ospita il Napoli. La gara sarà visibile in esclusiva su DAZN, la piattaforma in streaming che trasmette tre gare del massimo campionato a ogni giornata.

Usufruire del servizio è davvero semplicissimo. Per chi non avesse ancora provato può accedere al sito della piattaforma e registrare il proprio profilo. Fatta questa operazione, l’utente avrà diritto a un mese di prova gratis che non prevede alcun vincolo.

Una volta superato questo periodo, la tariffa mensile richiesta sarà pari a 9,99 euro, indipendentemente dalla quantità di contenuti a cui si ha accesso. Resta comunque la facoltà di disdire in ogni momento senza alcuna penale. A ogni account possono essere associati fino a sei dispositivi (smart Tv, PC, smartphone, tablet e console videogiochi), di cui due utilizzabili contemporaneamente).



Come vedere Genoa-Napoli gratis su DAZN - Juric è fiducioso

Ivan Juric, allenatore del Genoa (Foto: Matteo Gribaudi / Image Sport / Insidefoto)

Gli ultimi risultati non sono stati certamente incoraggianti per il Genoa, ma Ivan Juric, pur consapevole di non dover affrontare un avversario semplice è fiducioso: "Secondo me la squadra è in grande crescita, togliendo l'ultima partita. Loro devono fare una partita giusta, giochi contro una grandissima squadra ma deve avere il coraggio avuto in passato" - ha detto in conferenza stampa.

L'allenatore non si sente comunque in pericolo e va avanti per la sua strada: "Sono sorprendentemente tranquillo. Io sapevo della difficoltà del calendario e penso che abbiamo fatto questo momento alla grande. La squadra è migliorata su gioco, intensità e coraggio. Con l'Inter è comprensibile un calo mentale. Contro una grande se non sei al 100% è sempre difficile. Dal resto io mi sono isolato, penso ad allenare bene la squadra. Il resto mi interessa poco" - ha concluso.

Come vedere Genoa-Napoli gratis su DAZN - Ancelotti vuole una gara di maturità

Il Napoli ha l'assoluta necessità di tornare da Marassi con il massimo risultato per mettere pressione alla Juventus impgegnata domenica contro il Milan.

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Ancelotti non sottovaluta però i rossoblù: "Abbiamo fatto bene finora, ma si deve cercare di fare meglio perché le insidie le dobbiamo superare tutti i giorni - ha detto in conferenza stampa -. Quella di domani è un'altra insidia molto pericolosa e temibile, andiamo in uno stadio nel quale abbiamo brutti ricordi contro una squadra che sta vivendo un momento di difficoltà e sarà motivatissima, con i tifosi che come sempre la supporteranno al 100%. Sono contento di quanto la squadra sta facendo, a domani sarà una prova di grande maturità. E' normale trovare le motivazioni col Psg, più complicato trovare grandi motivazioni per domani soprattutto perché abbiamo giocato una partita molto dispendiosa. Ma è proprio la maturità che ti permette di essere al 100 percento in questi casi e dire che sulla carta queste sono partite più facili è un grande pericolo".

Il tecnico emiliano resta comunque concentrato sulla sua partita e non guarda a quanto farà la Juventus: "Non mi aspetto nessun regalo dal Milan contro la Juve, il regalo è vedere una bella partita come è sempre stato tra queste due squadre. Noi dobbiamo pensare a fare il nostro perché il campionato è ancora molto lungo - continua -. Adesso la Juve è in fuga perché ha avuto una continuità straordinaria finora, a noi ci tocca rincorrere e fare il massimo per poterci riavvicinare il più possibile".

Non è mancato un accenno anche alla polemica nata in settimana per il gesto compiuto da José Mourinho contro i tifosi della Juventus. L'allenatore azzurro sta dalla parte del portoghese: "Capisco Mourinho: 90' di insulti non sono facili da sopportare. E poi ha fatto un gesto ironico, non e' stato pesante".

 

SEGUI LA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here