dove vedere Milan-Betis
Esultanza dei giocatori del Milan (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

La delusione per la sconfitta subita nel derby proprio allo scadere è ancora difficile da digerire, ma in casa Milan c’è già l’opportunità per rifarsi: domani infatti a San Siro arriva il Betis, formazione che finora ha avuto qualche alto e basso di troppo in Liga ma che non dovrà essere sottovalutata. Centrare la vittoria contro gli andalusi è infatti fondamentale per mettere un tassello importante in vista della qualificazione agli ottavi. I rossoneri al momento sono a punteggio pieno dopo avere battuto Dudelange e AEK Atene.

Dove vedere Milan-Betis – La gara solo su Sky

La gara tra Milan e Betis, valida per la terza giornata della fase a gironi di Europa League, è visibile solo agli abbonati Sky, che detiene i diritti della manifestazione. Per seguirla basterà sintonizzarsi sui canali ky Sport Uno (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 252 (satellite e fibra). Fischio d’inizio alle 18.55.

Telecronaca a cura di Andrea Marinozzi, mentre Giancarlo Marocchi si occuperà del commento tecnico.

Chi invece preferisce la flessibilità dello streaming, ideale per chi in quell’orario si troverà fuori casa per motivi di lavoro, potrà rifarsi con Sky Go. Il servizio è gratuito per tutti gli abbonati alla pay Tv e può essere utilizzato su PC, smartphone e tablet.

Altrettanto comoda è invece la proposta di Now Tv, la piattaforma via Internet della Tv di Murdoch che consente di attivare una serie di ticket tematici senza alcun rinnovo automatico.

Dove vedere Milan-Betis – Gattuso smorza le voci sul suo futuro

La sconfitta nel derby ha contribuito a rilanciare le voci su un possibile esonero di Rino Gattuso. Nelle ultime ore è stato affiancato il nome di Roberto Donadoni alla panchina rossonera, ma il tecnico non sembra particolarmente preoccupato: “Fa parte del lavoro di questo mondo qua, io devo pensare a domani e a mettere la squadra migliore in campo – ha detto in conferenza stampa -. Non posso stare dietro a tutti. Ogni giorno mi confronto con Leonardo e Maldini, succede che non ci troviamo d’accordo ma c’è rispetto e ci guardiamo negli occhi, il resto, quello che viene scritto, sono chiacchiere da bar“.

Essere delusi per il risultato ottenuto nella stracittadina, soprattutto perché il gol di Icardi è arrivato solo nel recupero, è comunque inevitabile: “”Ripeto di non aver preparato la partita per pareggiare – ha chiarito l’allenatore -. A livello caratteriale e mentale la squadra mi è piaciuta tantissimo, siamo venuti a mancare nel coraggio di palleggiare contro la loro pressione e ci è venuto il braccino. Ho sentito tante robe, io devo essere bravo a valutare quello che vedo e che fa la squadra. Brucia aver perso così, ma non è tutto da buttare via“.

L’ex centrocampista ci ha tenuto comunque a sottolineare quanto sia fondamentale scendere in campo domani sera con la giusta concentrazione: “Sarà una partita molto scomoda, scenderà in campo la squadra migliore. Giocheranno i giocatori che hanno più benzina nelle gambe e che a livello mentale stanno bene. Il Betis ha fatto il 65% di possesso palla a Madrid e ha una media quasi del 60%. È una squadra che palleggia in maniera incredibile, segna pochi gol perché ha difficoltà a verticalizzare ma ha grandissima qualità. È una squadra impegnativa che fa correre tanto, sarà una partita molto difficile ” – ha concluso.

 

SEGUI LE PARTITE DEL MILAN SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE