SHARE
eleven sports

Regola del blackout – La FA (Football Association) ha aperto un’indagine sull’OTT Eleven Sports dopo che la piattaforma di streaming online ha sfidato le regole del “blackout” nel Regno Unito, trasmettendo le gare della Liga il sabato tra le 14.45 e le 17.15.

Regola del blackout, seconda violazione consecutiva da parte di Eleven Sports

È la seconda settimana consecutiva in cui la piattaforma ignora lo statuto che impedisce la trasmissione delle partite in diretta in quello slot orario. Una misura opzionale consentita dalla UEFA e adottata da Regno Unito, Scozia e Montenegro per favorire la visione da parte degli utenti degli incontri dei campionati nazionali. Come riporta il “Mirror”, l’ultima infrazione di “Eleven Sports” è legata alla trasmissione di Getafe-Levante, mentre la settimana precedente era stato l’incontro tra Barcellona e Athletic Bilbao a violare la norma.

Regola del blackout, Radrizzani spiega le proprie ragioni

La FA ha così commentato la vicenda: «Siamo consapevoli della questione e la stiamo esaminando attraverso i canali appropriati». Andrea Radrizzani, azionista di maggioranza della società, si trova in una posizione di disaccordo con questa regola e, dopo averla rispettata nei primi turni di campionato, ha deciso di ignorarla durante gli ultimi due weekend. Al suo fianco in questa battaglia, è sceso in campo anche Joris Evers, CCO della Liga, il quale ha dichiarato al “Times” che «questo tipo di “blackout” non ha molto senso. Appartiene ad un’altra era. Siamo consapevoli di ciò che Eleven Sports sta facendo e, in generale, ha il nostro supporto». A supporto della propria azione, Radrizzani ha spiegato: «Ci sono siti di scommesse che trasmettono le partite in diretta. Mentre noi, che legittimamente paghiamo i diritti, non possiamo mandarle in onda. Inoltre, ci sono molti siti illegali contro i quali dobbiamo combattere. Quindi mi piacerebbe aprire un tavolo di discussione per trovare una soluzione».

SEGUI LE PARTITE DELLA LIGA SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA: