fascia di capitano personalizzata Gomez De Rossi
Daniele De Rossi, capitano della Roma (Foto: Insidefoto)

Una delle novità introdotte a partire da questa stagione dalla Lega Serie A è la nuova fascia da capitano, uguale per tutti. La fascia si caratterizza per uno stile semplice e lineare: è infatti bianca con i profili blu e la scritta “CAPITANO” in maiuscolo, accompagnata dal nuovo logo della Serie A. Una scelta fatta soprattutto per eliminare le distinzioni tra i giocatori, che troppo spesso tendevano a personalizzarla con date o nomi a cui tenevano in modo particolare. Tra i primi a esprimersi in maniera precisa contro questa scelta c’è stato il capitano dell’Atalanta, il Papu Gomez, che ormai da tempo amava rendere più simile a se stesso questo elemento da indossare sul braccio. Detto, fatto: proprio ieri, in occasione della gara contro il Frosinone, l’attaccante è sceso in campo con una fascia personalizzata. Il giocatore, almeno inizialmente, sembrava intenzionato a rispettare la regola: nello spogliatoio aveva infatti quella voluta dalla Lega, mentre quella vista contro i ciociari era in stile camouflage con la data di nascita della figlia. Questa la “giustificazione” data dall’argentino: ” Non ho voluto mancare di rispetto alle regole ma la fascia era troppo grande e non riuscivo a tenerla al braccio”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il capitano della Roma, Daniele De Rossi. Il centrocampista giallorosso contro il Torino ha preferito avere una fascia rossa. Chi si aspettava però una presa di posizione da parte del giudice sportivo con relativa sanzione è rimasto però deluso. Sul comunicato emesso non c’è infatti nessun accenno al comportamento dei due calciatori. Questo non fa quindi che accrescere l’attesa in vista della gara di lunedì in cui a sfidarsi saranno proprio Roma e Atalanta: i due vorranno fare ancora gli anticonformisti?

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here