Ivan Gazidis, ceo dell'Arsenal

Quanto guadagna Gazidis – Nonostante le smentite dell’Arsenal, Ivan Gazidis resta tra i nomi principali sulla lista del Milan per il ruolo di amministratore delegato. Dopo l’addio a Marco Fassone, il ruolo è stato presto ad interim dal neo presidente Paolo Scaroni, ma nelle prossime settimane sarà studiata la nomina di un nuovo manager.

“Io non pongo scadenze ravvicinate o imperative perché è una scelta importante, da ponderare – ha chiarito il presidente, durante la presentazione di Paolo Maldini -. Certamente non contemplo di andare avanti per troppo tempo con le deleghe totali del Milan. Sono fiducioso che il problema sarà risolto nelle prossime settimane o mesi”.

L’Arsenal smentisce le voci su Gazidis al Milan: “Ha tante offerte ma resta”

Tra i papabili, dicevamo, c’è Ivan Gazidis. L’attuale ceo dell’Arsenal è ai Gunners dal 26 novembre 2008 e, tra i documenti allegati all’offerta di Stan Kroenke per acquistare il 100% del club, sono presenti anche alcuni dettagli relativi al contratto dell’amministratore delegato.

Attualmente, Gazidis ha uno stipendio pari a 1.767.500 sterline all’anno, pari a circa 1,9 milioni di euro. Inoltre, Gazidis ha diritto a ricevere premi annuali come stabilito dal comitato per la remunerazione, contributi in rate mensili uguali per un piano pensionistico personale (circa 100.000 sterline all’anno) e un regime di assicurazione sanitaria privata, un’indennità di auto aziendale di 20.000 sterline all’anno. Complessivamente, nel 2017 ha guadagnato 2,62 milioni di sterline (2,93 milioni di euro), in leggero calo rispetto ai 2,65 milioni (2,98 milioni di euro) del 2016.

Arsenal, Kroenke mette sul piatto 600 milioni: avrà il 100% dei Gunners

Tra i dettagli del contratto, Gazidis può recedere dal contratto con un preavviso scritto di almeno 12 mesi. Da parte dell’Arsenal, invece, il contratto è revocabile in qualsiasi momento dandone comunicazione scritta al sig. Gazidis e mediante versamento di una somma pari al totale del suo stipendio base annuale corrente, contributi pensionistici, altre indennità e bonus (calcolati al 50%. di stipendio), tale somma deve essere ridotta proporzionalmente per ogni periodo di preavviso effettivamente servito dal sig. Gazidis.

In caso di cambio di controllo, il dirigente può, entro tre mesi, dare notifica scritta alla società per porre fine al suo impiego con effetto immediato. In tali circostanze, o se il contratto dviene risolto dall’Arsenal in connessione con o come risultato di un cambiamento di controllo, o comunque entro tre mesi da un cambio di controllo, ha diritto a tre volte il suo stipendio base lordo e un importo pari a una volta il suo contributo pensionistico annuale e bonus entro 30 giorni dalla risoluzione. Infine, il contratto terminerà automaticamente quando Gazidis raggiungerà l’età di 65 anni, ovverosia il 13 settembre 2029.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here