Nuova maglia Milan Puma 2018 2019

Il presidente del Milan, Yonghong Li, non avrebbe versato i 32 milioni di euro che avrebbe dovuto restituire al fondo Elliott entro la giornata di oggi, spalancando così la porta di Casa Milan agli uomini del fondo USA.

Secondo alcune fonti, i legali dello studio K&L Gates, si troverebbero già in Lussemburgo dove ha sede non solo la Rossoneri Sport, ma anche la Project RedBlack, il veicolo di controllo di Elliott che, materialmente, dovrà avviare la procedura per l’escussione del pegno, che sancirebbe il passaggio del controllo del Milan al fondo USA.

Dal canto suo Mr Li starebbe provando a non mollare la presa sul club, cosa che sancirebbe per lui una perdita di centinaia di milioni, e secondo altre fonti avrebbe informato Elliott di avere la disponibilità dei 32 milioni, ma che i fondi potrebbero arrivare materialmente solo nella giornata di lunedì.

Ma questo sembrerebbe non bastare ad Elliott. Rispetto ad altre occasioni il fondo guidato da Paul Singer avrebbe un atteggiamento più rigido nei confronti dell’uomo d’affari cinese, interpretando alla lettera il contratto di finanziamento.

Il covenant, dunque, potrebbe esser stato rotto in quanto non sarebbero stati rispettati i termini per l’effettivo accredito della cifra.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here