dove vedere Argentina-Italia Tv streaming
Gigi Buffon con la maglia della Nazionale (Foto: Insidefoto.com)

Inizia ufficialmente stasera l’avventura della nuova Italia targata Gigi Di Biagio, attesa dalla sua prima amichevole contro un avversario decisamente non semplice come l’Argentina. La gara è in programma stasera all’Etihad Stadium, casa del Manchester City. Fischio d’inizio alle 20.45.

Nella formazione albiceleste, quasi sicuramente, non ci sarà Leo Messi. L’asso del Barcellona, come in parte aveva fatto intendere il commissario tecnico Jorge Sampaoli nella conferenza stampa di ieri, sembra destinato a saltare la prima partita in carriera contro gli azzurri. Ma gli argentini godono comunque del favore del pronostico.

Dove vedere Argentina-Italia – La partita in diretta su Rai 1 e RaiPlay

La gara, come accade da tradizione per la Nazionale azzurra, sarà trasmessa dalle reti Rai. Diretta su Rai 1, dove non mancheranno i consueti approfondimenti pre e post partita.

Chi non potrà stare davanti al piccolo schermo e vorrà fare il possibile per non perdere il match potrà usufruire della diretta streaming sulla piattaforma RaiPlay, Il servizio è accessibile in modo gratuito su PC, smartphone e tablet.

Dove vedere Argentina-Italia – In salita l’esordio di Di Biagio secondo le quote NetBet

I primi giorni da ct di Gigi Di Biagio non sono stati esenti da polemiche.

Il tecnico è infatti stato criticato da Mino Raiola per la mancata convocazione di Mario Balotelli e per la decisione di puntare ancora su Gigi Buffon, che penalizzerebbe un altro suo assistito, Gianluigi Donnarumma.

L’allenatore, però, va dritto per la sua strada e sogna di tornare da Manchester con un risultato positivo.

Sul tabellone NetBet è però favorita la nazionale sudamericana: una vittoria di Messi e compagni è data a 2,20. Un successo degli azzurri è pagato invece 3,5 la posta. Il pareggio è invece dato a 3,1.

Anche la tradizione non sembra del tutto favorevole alla nostra Nazionale. Difficile infatti dimenticare uno dei precedenti più importanti: ai Mondiali di Italia ’90, infatti, la rappresentativa guidata da Azeglio Vicini non riuscì ad andare oltre l’1-1 nei novanta minuti, ma venne poi eliminata ai calci di rigore. Successivamente sono arrivati altri due risultati negativi, sempre in amichevole, nel 2001 e nel 2013.