dove vedere Inter-Genoa Primavera Tv streaming
(Foto Insidefoto.com)

Il calcio greco potrebbe essere bandito dalle competizioni internazionali dopo i ripetuti episodi di violenza che hanno indotto il governo ellenico a fermare il campionato. Lo ha fatto sapere Herbert Huebel, uno degli inviati della Fifa giunti ad Atene per monitorare la situazione alla luce dell’ultimo increscioso episodio accaduto durante Paok-Aek.

“Il calcio in Grecia è arrivato al limite, quello che è successo è inaccettabile – ha osservato il dirigente, aggiungendo che la sospensione delle squadre e delle nazionali dalle competizioni internazionali “non è una cosa impossibile”.

Inviato dal presidente Fifa Gianni Infantino, Huebel ha incontrato funzionari governativi e della Lega calcio ad Atene, con la federazione che ha avviato procedure disciplinari nei confronti del Paok e del suo presidente Ivan Savvidis, sceso sul campo per protestare per un gol annullato con una pistola nella fondina: per il club bianconero si profila una dura punizione, che potrebbe portare a una penalità di punti in classifica fino alla retrocessione, mentre Savvidis rischia una squalifica di 5 anni.

grecia sanzioni paok presidente
Il presidente del Paok Salonicco, Ivan Savvidis

“Tutti amiamo il calcio ma non è pensabile che le persone non possano andare allo stadio per paura – ha detto Huebel – Come si può pensare di portarci bambini quando poi vedi delle pistole sul campo? L’obiettivo del calcio è vincere, certo – ha aggiunto il dirigente – ma questo non deve essere raggiunto con le armi, con le minacce o col crimine”.

Dopo i colloqui di oggi, il presidente della Federcalcio greca, Evangelos Grammenos, ha detto che la Lega prenderà posizione contro al violenza dentro e fuori gli stadi e per la sicurezza entro il 23 marzo, dopo di che il governo potrà rivedere la sua decisione di sospendere il campionato: “Se il ministro dello Sport troverà questi impegni soddisfacenti potrà decidere se revocare lo stop”, ha detto Grammenos, mentre Huebel redigerà il suo rapporto alla Fifa in circa 10 giorni. “Sarà un rapporto serio – ha anticipato il dirigente austriaco – Non sappiamo quali saranno le decisioni che verranno assunte dalla Fifa. C’è una vasta gamma di possibilità su cui deciderà il Consiglio Fifa e la giurisdizione dell’Uefa e della Fifa può essere molto severa”

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here