Serie A, ecco come può cambiare la ripartizione dei diritti tv con il nuovo contratto