dove vedere finale Confederations Cup 2017 Tv streaming russia 2018 cile eliminato video highlights gol
Arturo Vidal con la maglia del Cile (Foto: Insidefoto)

«Voglio essere chiaro, perché non è giusto illudere i tifosi. Noi a gennaio non possiamo fare operazioni in entrata che non siano sostenute economicamente da pari operazioni in uscita: abbiamo già presentato alla Uefa una fotografia dei nostri conti per il ’17-18 e, se dovessimo cambiare qualcosa, dovremmo modificare tutti i piani. Non possiamo andare sul mercato e spendere 30-40 milioni: questo vale per tutti, non solo per Vidal».

Così il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, in un’intervista rilasciata a Tuttosport, ha fatto il punto in vista della prossima finestra di calciomercato di gennaio.

Mercato che, come riportato anche nel bilancio dell’Inter al 30 giugno 2017, da poco approvato dall’assemblea dei soci, continuerà ad essere vincolato dai paletti del Fair Play Finanziario, che impongono all’Inter il raggiungimento del pareggio di bilancio ai fini del regolamento Uefa anche nell’esercizio 2017-2018.

inter chi è baccin calciomercato chiusura inizio agosto pareri direttori sportivi
Piero Ausilio, ds dell’Inter (Foto: Insidefoto.com)

Ausilio ha parlato anche dell’altra pista di mercato ritenuta calda per i nerazzurri: il brasiliano ex Chelsea, Ramires, oggi in forze allo Jiangsu Suning.

«Ramires come giocatore non si discute», ha affermato Ausilio, «ma spetta alla proprietà e non al direttore sportivo dell’Inter valutare cosa sia meglio per gli obiettivi dei rispettivi club. E comunque abbiamo già cinque centrocampisti molto forti».

Walter Sabatini e Steven Zhang

Ausilio ha raccontato anche il suo rapporto con Walter Sabatini, responsabile dell’area tecnica del gruppo Suning Sport.

«A differenza di quanto pensino in molti, siamo amici e ci stimiamo da tempo. Ci siamo trovati un po’ per caso, ma lavoriamo facilmente insieme. Abbiamo trovato un equilibrio e la cosa bella è che abbiamo una visione simile del calcio: su dieci giocatori che piacciono a me, nove piacciono pure a lui e viceversa. Quando gli ho fatto i nomi di Skriniar e Dalbert, mi ha detto di prenderli subito. Ci completiamo e la sua esperienza mi arricchisce: quest’estate ho visto più lui di mia moglie e da fumatore passivo sono diventato uno da due-tre sigarette dopo cena…».

Calciomercato e Fair Play Finanziario: Inter vincolata al pareggio anche nel 2017-18

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here