L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri
L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri

«Quest’anno siamo ripartiti per vincere, ma bisogna sapere che per noi sarà più difficile. Le avversarie – Napoli, Roma, Milan, Inter e la stessa Lazio – quest’anno saranno più arrabbiate e vogliose e noi, sapendo questo, dobbiamo migliorare». Così il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida di domani contro la Lazio.

«Abbiamo contro tutte le squadre del campionato e dobbiamo fare qualcosa in più», ha osservato l’allenatore della Juventus, che ha poi aggiunto: «Per arrivare a marzo nelle migliori condizioni dobbiamo fare un salto di qualità: annullare quei momenti in cui smettiamo di giocare e difendere».

«Sono successi sia contro il Sassuolo che contro il Torino», ha spiegato l’allenatore bianconero, «A Bergamo abbiamo smesso di difendere e di giocare e ci è costato due punti. Non deve succedere».

Le avversarie, ha sottolinea ancora Allegri, «saranno ancora più arrabbiate e vogliose di battere la Juventus: quindi dobbiamo essere bravi a non fare più errori come quello di Bergamo, altrimenti rischiamo di buttare punti durante la stagione».