«Abbiamo intenzione di approcciare la prossima asta» dei diritti tv della Serie A ma Premium ha dei «target finanziari anche senza calcio». Così il cfo di Mediaset, Marco Giordani, ha fatto il punto, nel corso della presentazione di risultati semestrali del gruppo del biscione, sul tema della partecipazione alla prossima gara per l’assegnazione delle licenze televisive per i campionati di calcio di Serie A 2018-2021.

Giordani ha ricordato che il gruppo si è ritirato dall’asta dello scorso giugno (poi saltata) poiché i pacchetti di partite previsti dal bando non avrebbero permesso al gruppo di restare in linea con i proprio obiettivi. Il manager ha poi confermato l’obiettivo di 600 milioni di euro di ricavi per la pay-tv Premium a fine 2017.

Giordani ha confermato inoltre la partecipazione di Mediaset all’asta indetta dalla Fifa per l’assegnazione dei diritti tv in chiaro dei campionati del mondo di calcio di Russia 2018 e Qatar 2022. «Siamo sul mercato e siamo interessati alle operazioni se c’è un ritorno» ha detto Giordani precisando che l’offerta di Mediaset è «razionale» sotto il profilo economico-finanziario.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here