Paulo Dybala e Blaise Matuidi

La Juventus non brilla ma supera il Chievo per 3-0 mantenendo la vetta della classifica e si prepara nel migliore dei modi alla sfida di martedì al Camp Nou con il Barcellona. I bianconeri hanno sbloccato la partita con una sfortunata autorete di Hetemaj per poi chiudere nel secondo tempo la questione con un gran gol di Higuain imbeccato da un Pjanic in gran spolvero.

In una partita non particolarmente entusiasmante, il vero lampo di luce è stato l’ingresso in campo di Dybala: nonostante il fuso orario a pesare sulle sue spalle come un macigno, la ‘Joya’, in campo dal 9′ st, ha ravvivato il match, regalando dribbling funambolici e il bel gol del 3-0, la classica ciliegina sulla torta che ha punito forse eccessivamente il Chievo sceso in campo con la giusta mentalità.

I GOL – 17′ pt: punizione dalla destra di Pjanic, la palla spiove nell’area del Chievo dove Hetemaj, nel tentativo di anticipare Sturaro, colpisce la palla di testa propiziando l’autogol che vale il vantaggio bianconero. – 13′ st: percussione centrale di Pjanic, il bosniaco arriva nei pressi dell’area e inventa un bellissimo passaggio diagonale ‘no look’ per Higuain che supera Sorrentino con un tiro potente sotto la traversa. – 38′ st: slalom in area di Dybala, che manda fuori giri Gamberini concludendo poi con il sinistro a fil di palo per il 3-0.

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here