Lega B candidatura Gravina FIGC
Il presidente della Figc, Gabriele Gravina (Insidefoto.com)

“Il Fraud Detection System è un sistema all’avanguardia che permette a tutta una serie di analisti, esperti matematici e di betting, di monitorare tutte le anomalie sulle giocate. E noi di anomalie ne abbiamo rilevate diverse: solo in Lega Pro, quest’anno, sono state 1.295”, dice Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, nel corso dell’audizione in Commissione Antimafia. Il dato è alto e potrebbe apparire abnorme. A spiegare che non è così è lo stesso Gravina all’agenzia Agipronews.

Il numero “non è relativo alle segnalazioni, ma agli ‘alert’ – quindi ad ogni singola anomalia nelle scommesse che non equivale alla frode sportiva – che la Lega Pro riceve da Sportradar, azienda leader nella lotta al match-fixing e che fornisce il servizio di monitoraggio. Gli alert per ogni singolo match possono essere molteplici e provenienti da diversi operatori, quelli collegati a Sportradar sono circa 300”.

lega pro gravina scommesse

“Il mondo delle scommesse nell’ultimo decennio ha subito un trend di crescita continuo, su scala mondiale”, continua il numero uno della Lega Pro entrando nel dettaglio: “Oggi il monte delle scommesse oscilla tra i 1000 e i 1500 miliardi di euro l’anno, a livello mondiale, e il 70% circa si registra nel mondo asiatico. Quello che noi vogliamo monitorare e prevenire, attraverso una serie di meccanismi, sono le frodi e questo percorso è legato molto all’informazione e alla formazione, perché le scommesse sono un prodotto estremamente globalizzato”.

Intoltre, conclude Gravina, “abbiamo chiuso un accordo con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per individuare a livello locale e italiano le anomalie, e la prima giornata di test è stata Parma-Ancona, per questo abbiamo rilevato l’anomalia, che di per se non è un reato, infatti ad oggi non abbiamo ancora avuto riscontri”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here