ferrero indagato sampdoria riciclaggio
Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero (Foto: Insidefoto.com)

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha certamente una personalità spesso sopra le righe, ma sembra avere le idee chiare sull’idea di regalare ai tifosi uno stadio di proprietà ai suoi tifosi. Il patron blucerchiato, infatti, ha incontrato a sorpresa il presidente della Liguria Toti per parlare della questione. Si tratta di un progetto che torna in auge per il club genovese dopo che era stato affrontato inizialmente dal predecessore Garrone.

Ferrero punta a realizzare il Sampdoria Stadium alla Fiera di Genova: questo permetterebbe di ridare corso al progetto di impianto sul mare dove attualmente c’è il Palasport che finora non è mai riuscito a decollare.

Al termine dell’incontro è lo stesso patron sampdoriano a spiegare meglio la sua idea: “Lo sapete che da quando sono arrivato il mio primo obiettivo extracalcistico ha riguardato il sogno di fare uno stadio tutto della Sampdoria e dei sampdoriani. E’ un obiettivo che ora. dopo aver già raggiunto altri risultati come aver riportato la Primavera a Bogliasco e riprogettato il centro sportivo Mugnaini, voglio perseguire. E siccome il presidente Toti è una persona perbene, oltre che un amministratore lungimirante, sono sicuro che potrà aiutare la Sampdoria a centrare anche questo sogno”.

 

Ferrero ritiene che poter contare su un impianto più moderno possa essere un beneficio anche per i cittadini genovesi: “E’ un delitto che la città di Genova, che esprime sia sul fronte Sampdoria ma anche su quello del Genoa, una passione calcistica senza eguali, costringa i due club a condividere un impianto vecchio dove è difficile fare le cose che servono oggi agli stadi per funzionare. Sia Genoa che Sampdoria dovrebbero avere uno stadio tutto loro e il nostro lo vogliamo fare alla Fiera. Non avere lo stadio di proprietà, per un club di calcio, oggi è come affrontare ogni stagione con l’handicap e dei punti di penalizzazione. Ora vogliamo uscire da questa situazione e fare questo stadio per i nostri magnifici tifosi e colori”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here