roma pallotta versamenti 78 milioni

Il progetto per lo Stadio della Roma ha ricevuto parere “non favorevole” dal Campidoglio. Questo è quanto emerge dalla valutazione del Comune della Capitale sul progetto della società giallorossa, in un documento reso noto dalla Regione Lazio.

«In data odierna, l’Amministrazione comunale di Roma Capitale ha consegnato alla Regione Lazio le valutazioni sul progetto dello “Stadio della Roma”. Il parere unico di Roma Capitale sul progetto definitivo dello Stadio della Roma – si legge nel documento – è non favorevole», questo il testo della nota fatta filtrare dalla Regione Lazio.

nuovo stadio roma campidoglio non favorevole

Criticità riguardo la sicurezza stradale e idraulica, carenza su parcheggi, viabilità e trasporto pubblico nonchè carenza documentale. Questi i rilievi sul progetto dello stadio della Roma fatti dal Campidoglio e trasmessi ieri alla Regione Lazio. Per questi motivi e “dall’esame della documentazione … è emerso che il progetto definitivo in questione risulta non idoneo”, si legge nel documento del Campidoglio.

Tra le altre, per quanto riguarda la sicurezza stradale “sono state rilevate numerose situazioni in cui non possono ritenersi garantite le condizioni di sicurezza, con particolare riferimento alla circolazione stradale sia veicolare che pedonale”, secondo quanto si legge nel documento. Alla voce “idraulica”, invece, si legge che “l’attuale classificazione dell’area, che comprende zone a rischio, determina la non compatibilità, ai fini della variante urbanistica, con le condizioni di pericolosità idraulica dell’area”. Non mancano poi i problemi relativi alla “carenza di funzionalità” tra viabilità, parcheggi e trasporto pubblico, senza considerare la carenza documentale per circa 30 elementi non ancora pervenuti al Comune di Roma.

Il Campidoglio, comunque, lascia una porta aperta, in attesa di capire cosa sucdederà nella Conferenza dei Servizi del prossimo 3 marzo: per arrivare ad un parere favorevole sul progetto di realizzazione dello stadio della Roma, il Comune della Capitale chiede di assicurare “adeguati livelli di sicurezza stradale, veicolare e pedonale”; “adeguati ‘livelli di servizio’ delle infrastrutture stradali (rotatorie, intersezioni, svincoli, rampe, accessi e svincoli dai parcheggi etc); di completare “la documentazione progettuale e colmare le carenze di contenuti”. Va poi ridefinito “il perimetro delle zone”, già soggette “a rischio per eventi idraulici”.

In serata, con un comunicato, il Comune di Roma ha sottolineato la propria volontà di andare avanti sul dossier del nuovo stadio della Roma. “Sul progetto definitivo dello stadio della Roma c’e’ la volonta’ ad andare avanti per analizzare il dossier”, ha reso noto il Campidoglio in una nota, “È stata chiesta proprio per questo motivo la proroga di trenta giorni della Conferenza dei Servizi”.

“Riserve sono state espresse sui livelli di sicurezza stradale, veicolare e pedonale nella consapevolezza che ci sono trenta giorni per intervenire. C’è una lista di temi da affrontare nel periodo di sospensione; ci sono tutti i margini per concludere positivamente la procedura”, conclude la nota del Comune.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here