parma centro sportivo collecchio
Una coreografia dei tifosi del Parma allo stadio Tardini (Foto: Insidefoto.com)

Il Parma, desideroso di tornare il prima possibile in Serie A, può guardare al futuro e ha già compiuto un passo importante: il club si è infatti aggiudicato la concessione dello Stadio Tardini in gestione sino al 2025. A renderlo noto è stato un comunicato diffuso dal comune della città emiliana emesso al termine processo di aggiudicazione sulla base della procedura aperta indetta lo scorso ottobre.

L’offerta del Parma, pervenuta entro i termini stabiliti, è stata valutata positivamente dalla commissione tecnica e l’Amministratore Unico di Parma Infrastrutture. Per i prossimi otto anni la gestione di ogni aspetto dell’impianto spetterà così alla società crociata.

Il club corrisponderà al Comune, per l’utilizzo dell’impianto, un corrispettivo annuo in base alla categoria in cui milita la squadra e allo stesso tempo si farà carico di tutti i costi relativi alla manutenzione ordinaria, alla gestione e organizzazione delle gare e a una serie di interventi migliorativi.

 

La società gialloblù non può quindi che essere soddisfatta di questo importante passo, ritenuto indispensabile per la risalita del club nelle serie più importanti: “E’ un passaggio molto importante per noi – ha commentato l’amministratore delegato del Parma, Luca Carra -: la concessione in gestione per i prossimi 8 anni ci dà quella garanzia di stabilità che ci permette di investire sulla struttura in un’ottica di medio termine, come dimostrano gli interventi gà realizzati per il nuovo Store e per il Museo del Parma. Questo passaggio non è di ostacolo a futuri, eventuali e più ampi accordi con l’amministrazione comunale, che ci permettano di investire in un’ottica di ancora più lunga durata, ragionando su interventi di più ampio respiro, come la completa ristrutturazione del Tardini, che rimane uno dei sogni di lungo termine di tutti noi”.

Anche il Comune si è detto positivo per questa decisione: “Il buon esito della procedura di affidamento della gestione del Tardini – spiega il sindaco Federico Pizzarotti – garantirà alla città la tutela di un bene importante. Il Parma ha presentato una proposta che solleva l’amministrazione dalle spese di gestione e propone una visione dello stadio come luogo aperto a tante iniziative. Sono soddisfatto”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here