SHARE
spettatori serieA dati 2016 2017 fasce orarie
(Insidefoto.com)

In diciotto giornate di Serie A un calo inesorabile degli spettatori rispetto alla scorsa stagione: è il peggior risultato del massimo campionato italiano negli ultimi cinque anni. È quanto emerge, in estrema sintesi, dall’indagine condotta dall’Osservatorio Calcio Italiano sulle prime 18 gare di campionato, con una sola partita che manca alla conclusione del girone d’andata. Rispetto alla media degli spettatori della scorsa annata (22.221) il calo è dell’1,7%, con 21.833 tifosi in media sugli spalti. Come sottolinea l’Osservatorio, “si tratta del peggior dato registrato nell’ultimo quinquennio: -1.1% rispetto al 2014/15, -7.1% rispetto al campionato 2013/14, addirittura -11.4% rispetto alla stagione 2012/13“.

Nella moria di pubblico alcune squadre riescono a sorridere. L’Inter si conferma al primo posto per numero di spettatori durante le gare casalinghe (43.595), ma il dato registra una flessione del 4.3% rispetto allo scorso campionato. In seconda posizione il Milan che in casa colleziona una media di 42.501 facendo registrare un incremento del 12.3% rispetto alla passata stagione.

Aumentano gli spettatori anche durante gli incontri interni della Juventus (40.122, terzo miglior dato della Serie A, +3.8% sul campionato 2015/16). Nella top five entrano anche Napoli (30.144) e la Roma (28.910). In entrambe le città, però, si registrano dei veri crolli rispetto all’annata 15-16: -22.3% al San Paolo, -17.8% allo stadio Olimpico, in questo ultimo caso anche a causa della polemiche legate alle scelte di ordine pubblico.

Al di là della top five, spettatori in calo per Fiorentina (26.031, -9.4%), Genoa (21.169, -0.9%), Sampdoria (20.362, -7.3%) e Lazio (19.456, -7.5%). Nelle prime dieci posizioni risulta in controtendenza il dato dell’Olimpico di Torino: durante le gare interne dei granata si registra una media presenze pari a 19.639 (+1.3%).

Va bene il Dall’Ara di Bologna (19.363, +2.5%) e restano invariati Udine (16.010), Bergamo (15.891) e Reggio Emilia, dove gioca il Sassuolo (11.036). Un boom, invece, è quello del Chievo Verona (13.889, +23.5%).

In testa per ‘attrattività’ è la Juventus: con in bianconeri in campo si registrato, finora, il miglior dato stagionale a Verona, Empoli, Genova (Genoa), Milano (Inter), Palermo e Torino nel derby della Mole all’Olimpico. Il derby di Milano, conclude l’Osservatorio, “detiene il primato di match con il maggior numero di presenze allo stadio (77.882). A seguire l’incontro Inter-Juventus (76.484) e Napoli-Sassuolo (49.490)”.

LASCIA UNA RISPOSTA: