inter accordo cina sponsor co-branding
(foto Insidefoto.com)

San Siro continua ad essere un’importante fonte di ricavo per l’Inter. In attesa di scoprire quale sarà il futuro del Meazza in chiave nerazzurra, la società milanese sta traendo beneficio da una crescita dei ricavi da stadio, che va di pari passo con una nuova risalita di abbonamenti e presenze.

La stagione 2015/16 ha infatti fatto segnare la miglior “prestazione” dal punto di vista degli spettatori e degli abbonati degli ultimi 3 anni. Un ritorno al passato, con gli ultimi echi del Triplete che portavano ancora i tifosi a San Siro. Il punto più basso della storia moderna nerazzurra, al Meazza, è stato toccato nel 2014/15, con 22.400 abbonati e 37.270 spettatori in media allo stadio a gara.

Dal punto di vista economico, invece, le peggiori sono state le annate precedenti. Complessivamente, la stagione peggiore è stata nel 2013/14, con ricavi da stadio che hanno toccato quota 18 milioni di euro. Ma andando a guardare anche il numero di partite, quella che ha portato meno soldi per ciascuna gara è stata il 2012/13.

inter ricavi stadio 2016 san siro

Nel 2015/16, invece, non solo i ricavi si sono riassestati a “livello Triplete”, ma lo hanno anche fatto nonostante un numero di partite relativamente basso (solo 40). Una strategia che, attraverso anche aumenti di prezzi, ha comunque riportato un discreto numero di abbonati (27.800) e una presenza media comunque di rispetto (la prima in Italia).

Ad avere particolarmente impatto, infatti, non sono stati tanto gli abbonamenti, quanto i ricavi da gare di campionato e le amichevoli.

inter ricavi stadio 2016 san siro

Le sfide di Serie A hanno permesso di incassare 13,2 milioni di euro, mentre le sfide estive e i tornei (su tutti l’International Champions Cup, che conferma la sua importanza) hanno portato nelle casse nerazzurra 4,2 milioni. Di soli ricavi prettamente da gara, così, la stagione 2015/16 dell’Inter ha di fatto doppiato il 2011/12: meno abbonamenti significa più biglietti venduti durante l’anno, e questo comunque permette ricavi importanti alla società.

Tanto che l’impatto dei ricavi da stadio sta avendo peso sempre maggiore sul fatturato (al netto del player trading) dell’Inter.

inter ricavi stadio 2016 san siro

Nel giro di cinque stagioni si è infatti passati dal 12,5% del 2012 al 14,7% del 2016, a dimostrazione che la strategia relativa a San Siro per ora funziona. Aspettando di capire come sarà il Meazza nerazzurro nei prossimi anni: «Vogliamo che per i tifosi dell’Inter­ San Siro diventi ancor di più lo stadio dei sogni – ha dichiarato nelle scorse settimana Steven Zhang, figlio del numero 1 di Suning nonché consigliere d’amministrazione nerazzurro -. Poter disporre di un impianto moderno e dotato dei migliori servizi per i tifosi è un elemento chiave per il club, per accogliere i nostri fan e favorire anche, in questo modo, i risultati sportivi. Per noi l’Inter è un investimento a lungo termine in cui crediamo molto e San Siro costituisce un importante pilastro all’interno del nostro progetto di riportare la squadra al top del mondo».

1 COMMENTO

  1. Bella analisi ma i ricavi da amichevoli andrebbero riclassificati o come “diritti televisivi” o sotto un’altra categoria perché poco hanno a che fare con lo stadio di san siro … quindi non andrebbero nel “match-day”.

Rispondi a Diego Cancella risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here