premium mediaset Telefónica
Mediaset Premium (Insidefoto)

Manchester City-Barcellona incolla davanti alla televisione 3,245 milioni di italiani e Canale 5 con il big match di Champions League conquista la seconda piazza del martedì sera televisivo (con il 12% di share). A battere la rete ammiraglia del Biscione è la saga rinascimentale firmata dalla Rai, I Medici: il prodotto di punta della tv di Stato conquista oltre sei milioni di telespettatori e totalizza il 24% di share. Oltre al buon risultato ottenuto da Canale 5 in chiaro, su Premium, la piattaforma pay di Mediaset, sono stati 430mila i telespettatori che in prima serata hanno guardato il calcio europeo live; la sfida del Napoli contro i turchi del Besiktas, giocata alle 18.45, è stata vista da 830mila persone.

City-Barca è la partita tra squadre straniere più vista sulle reti free di Mediaset nella prima fase della Champions da quando il Biscione ha l’esclusiva del torneo. Nella scorsa stagione – a eccezione della fase finale della UCL, dagli ottavi in poi – sono state mandate in onda Monaco-Valencia (1,5 milioni di telespettatori), Real Madrid-Shakhtar Donetsk (1,4), Chelsea-Maccabi Tel Aviv (1,4), Arsenal-Bayer Monaco (1,9), PSG-Real Madrid (0,6, in onda su Italia 2).

Nelle prime tre giornate di questa UCL, invece, Canale 5 ha via via modificato le sue strategie per capire come poter capitalizzare al massimo la messa in onda free del più affascinante torneo di calcio al mondo. Nella prima giornata Cologno Monzese ha puntato sul Napoli in trasferta a Kiev e ha ottenuto un buon risultato, con oltre 4 milioni di persone sedute davanti alla tv.

Poi, spinta dall’iniziale volontà di non regalare la Juventus al pubblico italiano, Mediaset aveva deciso di sperimentare in chiaro diretta gol, senza però essere premiata dal pubblico: 3,1mln di telespettatori e scettro del martedì sera alla fiction L’Allieva, su Rai 1. Quello che fino ad oggi è il record stagionale per la UCL Canale 5 lo ha raggiunto nella terza giornata, con Lione-Juventus: oltre 5 milioni di telespettatori e share superiore al 20%.

La sfida tra Guardiola e Luis Enrique del primo novembre conquista quindi il terzo posto tra i match trasmessi fino ad ora ed è un risultato di tutto rispetto se si considera la nazionalità di entrambi i club in campo. I milioni di telespettatori che hanno scelto Canale 5 sono stati attirati dallo spettacolo promesso dai calciatori dell’Etihad Stadium, con le aspettative che, tra l’altro, non sono state deluse come dimostra il 3 a 1 finale, in rimonta.

A pochi mesi dall’asta che assegnerà i diritti televisivi per il triennio 2018-2021, le performance dei match sulla tv italiana senza squadre di Serie A sono un benchmark indispensabile per determinare il reale valore della Champions League sul mercato. Da quando Mediaset ha l’esclusiva, le partite di UCL senza italiane più viste in chiaro sono state la finale tra Atletico Madrid-Real, con 7,5mln di telespettatori e le due semifinali dell’anno scorso, Bayer Monaco-Atletico (4,9) e Manchester City-Real (3,8). Insomma, i grandi match attirano il pubblico a prescindere dalla nazionalità dei club e con la nuova Champions che avrà sempre più partite à la City-Barca la UEFA ha dato una grande mano ai broadcaster. A meno che la EPFL non voglia.