bilancio filmauro 2016
Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri (Insidefoto)

Il Napoli 2016-2017 prende la sua forma definitiva e nelle ultime ore di calciomercato estivo Aurelio De Laurentiis potrebbe regalare ai tifosi solo una chicca per abbellire la squadra guidata da Maurizio Sarri. Con gli acquisti, esclusi i rientri da prestiti, il Napoli potrà contare su sei nuovi calciatori nella propria rosa: Lorenzo Tonelli, Emanuele Giaccherini, Arkadiusz Milik, Piotr Zielinski, Amadou Diawara e Marko Rog. Per i primi tre innesti la società ha speso in totale 44 milioni di euro (10, 2 e 32) e per gli altri tre è stata investita esattamente la stessa cifra: 15 milioni per Zielinski, 15 per Diawara e 1,5 più 12,5 per il giovanissimo Rog.

In questi due mesi dalle casse del Napoli sono partiti 88 milioni di euro, cioè più o meno quanto incassato dalla società per la cessione di Gonzalo Higuain, venduto alla Juventus in cambio di 90 milioni di euro pagabili in due esercizi. Le altre partenze – esclusi i fine-prestito – sono state meno importanti, sia per i conti del club che per il cuore dei tifosi: De Guzman al Chievo in prestito con opzione, David Lopez all’Espanyol a titolo definitivo per 4,5 milioni di euro e Luperto alla Pro Vercelli in prestito semplice.

Impatto del calciomercato sul bilancio del Napoli

Dopo l’arrivo di Milik era stato possibile calcolare l’impatto dei primi tre acquisti sui conti 2016-2017 dei partenopei: 27,2 milioni di euro in totale. Con l’arrivo di Zielinski, Diawara e Rog l’impatto del calciomercato estivo sul bilancio del Napoli è raddoppiato a 53,2 milioni di euro, con gli ultimi che peseranno per 26 milioni.

Zielinski è arrivato dall’Udinese che in passato lo aveva spedito in prestito all’Empoli. È a Napoli a titolo definitivo per 15 milioni di euro e ha firmato un contratto di cinque anni. Il suo ingaggio dovrebbe toccare i 2 milioni di euro netti a stagione netti. In virtù del calcolo non lineare degli ammortamenti utilizzato dal Napoli (in tabella), il peso del suo cartellino nel primo anno da azzurro sarà di 6 milioni di euro e a questi bisognerà aggiungere 4 milioni di ingaggio loro per calcolare il suo impatto complessivo sul bilancio a fine esercizio: totale di 10 milioni di euro.

Aliquote di ammortamento del Napoli
Aliquote di ammortamento del Napoli

Anche Diawara, nato nel 1997, ha firmato per cinque anni e il suo cartellino sarà ammortizzato esattamente come quello di Zielinski. L’impatto, però, sarà inferiore perché l’ingaggio dell’ex Bologna nella prima stagione dovrebbe essere di 0,8 milioni di euro, secondo quanto riportato dalla stampa sportiva. Al 30 giugno 2017 Diawara inciderà sui conti del Napoli per 6 milioni di costo del cartellino più 1,6 milioni di ingaggio lordo: 7,6 milioni di euro in totale.

L’ultimo arrivato è Rog: il calciatore è stato lasciato partire dalla Dinamo Zagabria in prestito per 1,5 milioni con obbligo di riscatto fissato a 12,5 milioni. Ha firmato un contratto da quattro anni e dovrebbe guadagnare 2,8 milioni di euro lordi a stagione: il trequartista classe ’95 peserà sul bilancio del Napoli a fine stagione per 8,4 milioni di euro, con il costo del cartellino che sarà ammortizzato al 40% (5,6mln) più lo stipendio lordo.

Quanto potrà spendere il Napoli nelle ultime ore di calciomercato?

La cassa del Napoli al momento è in attivo di una manciata di milioni: ai 90 incassati per Higuain bisogna sommare i 4,5 ottenuti dalla partenza di David Lopez. Di questi 94,5 milioni di euro ne sono stati spesi 88 e ciò vuol dire che De Laurentiis potrebbe potenzialmente spenderne ancora 6,5 per andare in pari. Ma dal punto di vista contabile la situazione è migliore: il Napoli avrà il suo bilancio appesantito di 53 milioni di euro a fine giugno prossimo, ma la sola partenza del Pipita ha generato un beneficio contabile di quasi 100 milioni di euro.

Come se non bastasse la bilancia da calciomercato, una settimana fa il Napoli ha ricevuto un bel regalo dalla Roma: con l’eliminazione dei giallorossi dalla Champions League la quota che incasserà il Napoli dalla UEFA per partecipare al torneo è lievitata in media di 9 milioni. Con 15 milioni si può fare un bel regalo agli orfani del Pipita. 

3 COMMENTI

  1. Una domanda: ma se la clausola di Higuain è pagabile, dalla Juventus, in due esercizi, com’è possibile che ora la cassa del Napoli sia in attivo? Dovrebbe averne ricevuti solo 45 o giù di li…

    • I pagamenti su più stagioni sono comuni per tutte le società di calcio ed è molto, molto probabile che anche il Napoli abbia fatto una scelta del genere per i suoi milioni spesi, o almeno per una parte. Di fatto ha annullato l’effetto doppia-tranche della Juventus (cosa che potrebbe aver chiesto proprio il Napoli).