cessione parma cinesi desports

Il Parma si riprende la propria immagine. La società emiliana, infatti, è tornata in possesso di alcuni beni della società fallita, il Parma Fc Spa. E tra questi lo stesso marchio Parma Fc.

L’annuncio è arrivato da parte dello stesso club, neopromosso in Lega Pro, tramite una nota sul sito ufficiale, con la quale ha annunciato di essere tornato in possesso del «marchio Parma FC, nelle sue declinazioni; archivio audio-video (library); dominio internet www.fcparma.com e account Facebook, Twitter, oltre alle properties digitali». 

Oltre alla società parmense, infatti, non c’erano altri concorrenti nella procedura competitiva svoltasi oggi all’Istituto Vendite Giudiziarie. Motivo per cui la Curatela Fallimentare ha accettato la proposta irrevocabile d’acquisto, con versamento di cauzione pari al 10%, presentata nei giorni scorsi dal Parma Calcio 1913, per un prezzo complessivo di euro 250.000 oltre IVA e spese.+

«Sulle maglie crociate – prosegue la nota – potrà tornare quindi, sin dalla prossima stagione, lo storico scudo gialloblù-crociato, da sempre simbolo della nostra squadra del cuore. La società – pur essendone tornata in disponibilità – ha comunque scelto di non ritornare alla denominazione Parma F.C.: lo stemma sulla maglia recherà la semplice ma significativa scritta PARMA CALCIO, mentre la denominazione sociale ufficiale rimarrà PARMA CALCIO 1913».