Home Notizie Marketing Andrea Pirlo nella pausa MLS si dedica allo Champagne metodo rosso

Andrea Pirlo nella pausa MLS si dedica allo Champagne metodo rosso

Successi in campo e fuori campo per Andrea Pirlo. Il giocatore si sta godendo il riposo dopo la fine della Major League Soccer e – dopo aver declinato le offerte di ritorno in Italia per un semestre (in particolare dall’Inter, sua ex squadra) – si dedica allo shopping e ai suoi affari.

Nei giorni scorsi in particolare Pirlo in una intervista al Corriere dello sport, ha accennato ai suoi investimenti, in particolare a quelli nel mondo del vino, che già gli hanno fruttato, soprattutto all’estero, un ritorno di immagine importante.

Pirlo ha spiegato di reinvestire i suoi guadagni nella società di famiglia. Prodotti siderurgici, acciaio, tondini di ferro in cui hadelle quote da sempre. E poi nell’azienda vitivinicola sulla quale rivela: “abbiamo ingrandito di recente acquistando nuovi terreni”.

“L’azienda – spiega Pirlo, per tutti ormai “Il Maestro” come lo chiamano negli USA – si chiama Pratum Coller. Produciamo bianco, rosso, rosato e passito. Ora abbiamo iniziato con lo champagne metodo rosso”.

E la sua decisione di emigrare negli Stati Uniti sembra aver generato un ritorno importante anche per l’azienda vitivinicola.
«Già esportiamo in Cina e in Giappone – aggiunge il fantasista originario di Flero, in provincia di Brescia, dove ha sede la Pratum Coller e dove sono ubicati i terreni dell’azienda -. In effetti ho ricevuto svariate richieste dagli Usa. Stiamo lavorando».

Andrea Pirlo aveva rilevato nel 2007 una piccola tenuta vicino alla casa natale del padre, in località Coler, nel Comune di Flero, paese alle porte di Brescia. Da qui il nome Pratum Coller e l’inizio della nuova avventura imprenditoriale.  I vigneti di Pratum Coller – stando a quanto dichiarato dal sito ufficiale dell’azienda – sono composti da circa 3,5 ettari di vigne con oltre trent’anni di età, 2,5 ettari di vigneti con circa dieci anni di storia e da un vigneto di circa 1,5 ettari entrato in produzione nel 2010.