Bee Taechaubol prende posizione dopo le indiscrezioni di stampa, secondo cui Andrea Baroni, il consulente della svizzera Tax & Finance, arrestato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano, avrebbe un ruolo di qualche tipo nell’acquisizione del 48% del Milan da parte del broker thailandese e dei suoi soci.

“Baroni non ha alcun ruolo nelle trattative in corso per l’acquisto del 48% del Milan”, ha dichiarato Mr Bee, ribadendo “l’assoluta correttezza” dei suoi comportamenti. Taechaubol, che ha tempo fino al 30 novembre per finalizzare l’acquisizione del 48% del Milan dalla Fininvest, ha inoltre fatto sapere che i confronti con la holding della famiglia Berlusconi “proseguono secondo quanto concordato dalle parti”.

“In relazione alle continue indiscrezioni e valutazioni totalmente arbitrarie e soprattutto prive di fondamento comparse in questi giorni sulla stampa – si legge in una nota di Taechaubol -, preciso di non aver mai avuto occasione di conoscere il dott. Andrea Baroni”. Il fiscalista, socio di Tax & Finance, lo studio di Lugano che assiste il broker thailandese, è stato arrestato nei giorni scorsi.

“Il dott.Baroni – ha chiarito Taechaubol – ovviamente non ha alcun ruolo nelle trattative in corso per l’acquisto del 48% dell’AC Milan, trattative che proseguono secondo quanto concordato dalle parti. Ribadisco l’assoluta correttezza dei miei comportamenti e valuterò coi legali le azioni più opportune a mia tutela”.