Tax&Finance – Sono in corso perquisizioni da parte della Gdf di Milano nelle sedi di aziende e società clienti della Tax and Finance. Lo riferisce l’Ansa.

Si tratta della società con operatività a Lugano, il cui socio Andrea Baroni è stato arrestato venerdì 9 ottobre in uno dei filoni dell’indagine milanese che si occupa anche delle presunte irregolarità nell’assegnazione dei diritti tv del calcio e del presunto maquillage ai bilanci del Genoa e del Bari da parte della stessa T&F e di Infront (non perquisita).

Infront non fa parte delle società che le Fiamme Gialle stanno passando al setaccio. Il suo presidente, Marco Bogarelli, risulta comunque indagato per turbativa d’asta. Secondo i pm milanesi Roberto Pellicano, Paolo Filippini e Giovanni Polizzi, avrebbe “turbato il corretto e imparziale svolgimento delle gare” di assegnazione dei diritti tv per “condizionare le modalità di scelta, violando i canoni di trasparenza e leale correttezza”.

Il polverone alzato dall’inchiesta della Procura di Milano sull’assegnazione dei diritti tv della Serie A, sul ruolo di Infront e sul presunto sostegno finanziario offerto da quest’ultima a Genoa e Bari, dove il presidente della Lazio sarebbe indagato per ostacolo all’autorità di vigilanza della Covisoc, non ha scoraggiato Lotito. “Da otto mesi a questa parte è in atto ai miei danni una campagna di bugie. Ho letto moltissime cose non vere sul mio conto. Io rispondo a me stesso di quello che ho fatto e non di quello che non ho fatto. Non ho intenzione di commentare in alcun modo le notizie uscite sui giornali. Dico solo che sono dispiaciuto da quello che sta venendo fuori perché sono tutte cose non vere“, ha commentato Claudio Lotito in merito alle indagini.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here