Carrarese, Buffon cede il 70% della società alla T3T di Tartaglia

Carrarese,  Buffon alla fine dice si. Dopo interrotto le trattative alla fine della scorsa settimana con la cordata guidata dall’ex direttore generale della Roma, Fabrizio Lucchesi, Gianluigi Buffon accetta di…

eca-guida-management-mappa

Carrarese,  Buffon alla fine dice si. Dopo interrotto le trattative alla fine della scorsa settimana con la cordata guidata dall’ex direttore generale della Roma, Fabrizio Lucchesi, Gianluigi Buffon accetta di cedere la Carrarese ad un nuovo imprenditore.

Infatti, poche ore fa è stato comunicato che è stato siglato l’accordo quadro vincolante per la cessione del 70% del pacchetto azionario della Carrarese Calcio, società iscritta al prossimo campionato di Lega Pro.

La GVG Immobiliare di proprieta’ della famiglia Buffon ha ceduto il pacchetto di maggioranza alla T3T spa dell’ingegnere romano Raffaele Tartaglia. Lo annuncia sul proprio sito web la Carrarese Calcio.

Gvg Immobiliare, nella figura del suo legale rappresentante Adriano Buffon – padre di Gianluigi capitano della Nazionale e della Juventus -, titolare dell’87,5% delle quote di Carrarese Calciosrl, rende noto, si legge nella nota, di aver stipulato oggi un accordo quadro, vincolante per le parti, con la società T3T Spa rappresentata dal suo legale rappresentante pro tempore, ingegnere Raffaele Tartaglia.

I rispettivi studi legali procederanno nei prossimi giorni alla stesura del contratto definitivo che dovrà essere siglato entro e non oltre il prossimo 7 agosto. La famiglia Buffon resterà nella Carrarese col 30% mentre uscirà definitivamente l’armatore napoletano Tomasos.

Diciassette giorni di tempo per portare a termine un’operazione che rasserenerebbe l’intero ambiente. Diciassette giorni per definire un accordo che consentirebbe anche alla famiglia Buffon di avere così finalmente quell’aiuto economico in società, necessario per portare avanti il progetto tecnico e societario della Carrarese.

Negli ultimi anni, Gianluigi Buffon, in più di un’occasione aveva rimarcato l’esigenza di un socio per guidare la Carrarese verso palcoscenici più ambiti e forse adesso, grazie all’accordo con l’ingegnere Tartaglia, la società e Buffon, avranno un aiuto in più.

Dunque, ancora due settimane e poi sarà possibile delineare il presente ed il futuro del club, con l’auspicio ovviamente che, almeno in questo caso, la trattativa con l’ingegnere romano vado in porto.