PlayStation Italian League

PlayStation Italian League: tornei a premi e sfide online lanciata da Sony. E’ questa l’ultima trovata della Sony Computer Entertainment Italia, ovvero una piattaforma virtuale alla quale possono accedere tutti gli appassionati di videogiochi per incontrarsi e sfidarsi in veri e propri tornei. Stiamo parlando ovviamente di e-sport, sport elettronici e virtuali, competizioni nelle quali i concorrenti devono dimostrare le proprie abilità cimentandosi con videogame come calcio, gare automobilistiche virtuali, guerre metropolitane e combattimenti corpo a corpo.

Secondo le ultime stime di SuperData, sono tra i 16 e i 20 milioni gli italiani che si sfidano regolarmente online e da oggi potranno farlo ancora meglio utilizzando una piattaforma unica e con tornei e classifiche ufficiali: PlayStation Italian League, presentata ieri allo Stadio Meazza di Milano.

Per entrare nella piattaforma PlayStation Italian League, basta collegarsi all’indirizzo https://playstationitalialeague.com, una sorta di casa virtuale dove è possibile incontrare altri giocatori e sfidarli nel gioco preferito. L’unico inconveniente è che è possibile accedere alla PlayStation Italian League solo se si ha a disposizione una PlayStation 4, in quanto tale piattaforma non è disponibile per le versioni precedenti della console. Ciò che rendere più interessante la PlayStation Italian League è senza dubbio la possibilità di partecipare a tornei e a campionati a premi, organizzati in collaborazione con Progaming. Al momento, è possibile usufruire soltanto di due giochi: Fifa 15 e Battlefield Hardline. Entro fine giugno i giocatori avranno la possibilità su PlayStation Italian League di dilettarsi anche in un nuovo gioco: MotoGp 15.

Insomma, ci sarà da divertirsi per gli amanti dei giochi online. Giocatori, pronti a sfidarsi sia dal vivo che online, di anno in anno aumentano sempre di più. Basti pensare che, sia negli Stati Uniti che in Europa, i tornei dal vivo hanno coinvolto un pubblico di 12 milioni di persone solo nel 2014. Per comprendere ancor meglio la portata di eventi del genere, soprattutto all’estero, basta pensare che, nel 2014, il montepremi del torneo di Dota 2 è stato di 10,9 milioni di dollari. Nel 2012 invece, era pari a 1,6 milioni di dollari.

PrecedenteJuventus, una Champions da 100 mln. Ecco quanto incasseranno i bianconeri
SuccessivoParla il ceo di Fox: Italia mercato strategico, guardiamo al merchandising
Laureato in scienze politiche, ha frequentato il master in 'Informazioni multimediali e giornalismo economico' presso il Sole24Ore.