Copa america valore – Il prossimo 11 giugno comincerà in Cile la Copa America, torneo continentale riservato alle squadre nazionali della federazione sudamericana, la Conmebol. A giudicare dai ricavi dei diritti tv già realizzati, promette di essere una delle coppe più ricche di sempre. In attesa dell’edizione del centenario, che si giocherà il prossimo anno negli Usa e che promette di essere una festa di calcio e soldi.

Ad alzare il prezzo della Copa 2015 ci penseranno soprattutto tre stelle: Messi, Neymar e Tevez. I tre giocatori, a meno di assenze dell’ultima ora, parteciperanno al torneo cileno. Ad essi si aggiungerà l’idolo di casa, il cileno dell’Arsenal Alexis Sanchez. Occhi puntati anche su James Rodriguez e la sua Colombia.

Cosa ci attende in Cile

La Copa si sarebbe dovuta giocare in Brasile. Ma avendo già ottenuto, oltre al Mondiale 2014, anche l’edizione della Confederations Cup 2013 e dei Giochi Olimpici 2016, l’edizione del torneo di quest’anno è andata al Cile, che avrebbe dovuto ospitare invece quella del 2019. Si giocherà in 9 stadi di 8 città (Santiago del Cile, la capitale, ospita due impianti).

copa america valore 2015

La Copa America è iI primo grande torneo dopo i Mondiali 2014. In patria, si aspettano molto dalla Roja, esclusa ai rigori agli ottavi contro il Brasile. La nazionale verdeoro, dal canto suo, vorrà ripresentarsi ad alti livelli dopo la sconfitta per 7-1 contro la Germania in semifinale. Sentimenti di rivalsa anche per l’Argentina, che ha perso la finale. L’Uruguay di Cavani e Suarez dovrà difendere il titolo vinto nel 2011, mentre la Colombia di Rodriguez potrebbe essere la vera outisider. Tutti elementi che, uniti alla presenza delle stelle sudamericane, fa sì che ad oggi il valore dei diritti tv del torneo sia arrivato a valere 1,2 miliardi di dollari.

Il valore dell’edizione 2015

Secondo un recente report della società specializzata Euromericas Sport Marketing, il torneo che deve ancora cominciare si sta rivelando un successo in termini di accordi, soprattutto per quanto riguarda diritti tv e biglietteria. Soprattutto nel comparto broadcasting la Fifa, attraverso la Conmebol, ha venduto diritti in 100 Paesi per un totale di 1,2 miliardi di dollari. Il direttore dell’agenzia Euromericas, Gerardo Molina, ha spiegato che la società incaricata della commercializzazione dei diritti per il Cile è la multinazionale WeMatch, gruppo composto da Full Play, Torneos y Competencia e Traffic Sports.

Channel 13 ha dovuto pagare a queste aziende 37 milioni di dollari per avere l’intera produzione della Copa e acquisire il diritto alla trasmissione di tutte le 26 partite, mentre TVN ha pagato “solo” 8 milioni, dal momento che non trasmetterà tutte le gare. La Cile Films avrà invece propria produzione di trasmissioni dagli stadi: il suo proprietario è l’ex presidente del club Colo Colo, Cristian Varela. La ricerca di Euromericas rivela inoltre la pubblicità costerà dai 500mila ai 3,5 milioni di dollari a seconda dei pacchetti in onda sui canali digitali.

La gestione dei biglietti è stata concessa a Ticketpro, che si metterà in tasca il 15% per ogni ticket  venduto: si stima che le vendite totali saranno di circa 1,2 miliardi di dollari. Confermando che il torneo continentale sta diventando sempre più importante

4 COMMENTI

  1. “Ad alzare il prezzo della Copa 2015… ”

    ma in Italia non li compra nessuno i diritti? speravo li prendesse Sportitalia come per l’edizione venezuelana. m’informerò sull’andamento sulle radio online. tifo Ecuador e Jamaica. grazie per l’ottimo articolo.