Il Parma potrebbe giocare a Reggio Emilia? Ma non credo che lì sia gratis lo stadio“. A dirlo è Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, che, ai microfoni di Sky Sport, ha risposto così ad alcune dichiarazioni dell’entourage di Giampietro Manenti che ha avanzato l’ipotesi in assenza dell’ok del Comune per il Tardini. “Stiamo approfondendo la possibilità di far prendere in gestione lo stadio ad una agenzia esterna con costi chiari di volta in volta per far effettuare le partite”, ha aggiunto il primo cittadino.

“Manenti farebbe meglio a trovare un acquirente”
Sull’ennesimo annuncio di Manenti sull’imminente arrivo dei soldi, Pizzarotti ha sottolineato i concetti espressi già nei giorni scorsi: “Il problema economico è importante per arrivare alla fine del campionato e per non fare implodere il tutto, ma l’accoglienza a Manenti credo sia dovuta anche a come ha gestito la situazione. Quindi se anche dovessero arrivare i soldi penso che la credibilità e l’affetto dei tifosi sia venuta meno in modo irrimediabile e gli consiglio di trovare un acquirente che possa sostituirlo“. Intanto “domani vedrò una delegazione dell’Aic per discutere con i calciatori e vedere se ci saranno i requisiti per tornare a giocare. Siamo in contatto costante con le istituzioni, anche per i tecnicismi più banali ma manca ancora una vicinanza concreta con una assunzione di responsabilità anche economiche e che sostenga una fase transitoria molto difficile. Spero che questa vicinanza possa vederla nei prossimi giorni”