nike addio donald blair

E’ un periodo agitato quello che stanno vivendo le multinazionali che attualmente dominano il mercato delle sponsorizzazioni tecniche nel mondo del calcio. Come l’Adidas infatti, perderà il suo attuale CEO, Herbert Heiner, nel 2017, anche la Nike non avrà più Donald Blair, come vice presidente esecutivo e Chief Finacial Officer dell’azienda dell’Oregon.

Con Blair, Nike ha triplicato le vendite

Blair ha rivestito negli anni un ruolo fondamentale all’interno della Nike. Dal 1999 fino ad oggi, grazie al suo operato nel ruolo di responsabile del dipartimento finanziario, l’azienda statunitense ha triplicato le sue vendite. Lo scorso anno, sempre con Blair protagonista, si è registrato un incremento degli utili del 9% rispetto all’esercizio precedente.  L’addio vero e proprio avverrà nell’ottobre del 2015 e per favorire la transizione, Blair rimarrà CFO della società fino al 31 luglio 2015.

Il passaggio di consegne ufficiale dal 1 agosto 2015

Dal 1 agosto del 2015 il suo posto sarà occupato da un altro importante uomo di Nike, il vicepresidente finanziario Andrew Campion, in azienda dal 2007, dapprima come vice presidente del settore Global Planning and Development, poi nel 2010, come CFO di Nike Brand, con la responsabilità di guidare tutti gli aspetti legati al management finanziario del business di Nike. Nel 2014, è stato promosso a vice presidente delle finanze, strategie e relazioni con gli investitori, pur mantenendo le sue responsabilità come CFO di Nike Brand. Prima di legarsi alla famosa marca di abbigliamento sportivo, Campion ha lavorato in Walt Disney Co. dal 1996 al 2007, rivestendo una serie di ruoli di leadership, sempre nel dipartimento finanziario, di crescente responsabilità.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here