Carlo Tavecchio, presidente della Figc, ha commentato l’evoluzione della crisi del Parma che ha portato al rinvio del match di domani tra la squadra emiliana e l’udinese di Andrea Stramaccioni. “I discorsi su Parma sono da valutare conoscendo bene la realta’ e cosa sia successo. Penso che in questo momento sia un problema piu’ dei tribunali che dello sport. Credo che si faranno dei progressi se riusciremo a capire la questione della situazione economica. Quella bilancistica deve essere rivisitata diversamente, non si può accettare l’iscrizione ai campionati dei soggetti che non hanno capacita’ e liquidità per farlo. Questo sara’ il piu’ importante oggetto che mi porro’ di valutare a breve“.

A questo, ha riposto alla domanda per la quale la crisi del club ducale possa accelerare il processo di riforma dei campionati professionistici italiani:”La Lega farà tutti gli sforzi perché non puo’ demolire un prodotto calcio, quindi sicuramente non credo ci saranno defezioni in campionato. In questo momento i fatti gravi fanno riflettere, se nelle sventure si individuano delle opportunita’ faremo di tutto per far si’ che non si ripetano queste cose. Tutti hanno delle responsabilità, inutile fare il j’accuse, ma credo sicuramente che il campionato non sara’ falsato“.