Il quarto scudetto consecutivo è l’obiettivo dichiarato, nonché forse più realizzabile, della Juventus 2014/15 ma nei cuori dei tifosi bianconeri e in quello del presidente Agnelli, primo fan del club torinese, non c’è dubbio che il sogno si chiami Champions League. Un trofeo che nella bacheca societaria manca dal 1995/95 quando la squadra allora allenata da Marcello Lippi sconfisse in finale gli olandesi dell’Ajax ai calci di rigore e capitan Vialli poté sollevare la cosiddetta coppa dalla grandi orecchie.

Non stupisce quindi che martedì 24 febbraio, il giorno in cui si disputerà il match di andata degli ottavi di finale di Champions tra la Juventus e il Borussia Dortmund , lo Juventus Stadium sarà gremito. Le richieste dei tifosi bianconeri, che negli ultimi anni hanno spesse volte fatto il tutto esaurito nell’impianto torinese, stanno arrivando in gran numero da tutta Italia. E sicuramente anche i tifosi del Borussia Dortmund, considerati tra i più caldi nell’Europa intera, non faranno mancare il loro sostegno nello spicchio di stadio riservato agli ospiti.

Insomma la corsa per accaparrarsi il biglietto è ormai iniziata ricordando che la qualificazione ai quarti di Champions non ha solo un valore tecnico ma anche di natura economica in quanto il superamento del turno vale per la Juventus o per il Borussia circa 4 milioni solo in termini di contributi Uefa. Non solo, ma il passaggio nei quarti consentirà anche l’opportunità di avanzare nel torneo incassando contributi crescenti man mano che si procede negli step successivi

lichtLe modalità per ottenere il biglietto sono state riportate nei giorni scorsi sul sito ufficiale Juventus da cui si nota che ci sono vari tipi di biglietti in prelazione. Dal 26 gennaio gli abbonati in campionato hanno potuto acquistare i biglietti in prelazione con un lieve sconto sul prezzo di listino (-10 euro). Dopodichè la prelazione ha premiato i membri del club di tifosi J1897 dal 5 febbraio e il giorno successivo è stata la volta dei premium member e premium member international.

La vendita libera (senza obbligo di tessera del tifoso) è iniziata il 9 febbraio. In tutte queste modalità di prelazione o vendita libera, i biglietti vengono acquistati online o presso le ricevitorie indicate dalla Juventus stessa. In questo quadro inoltre va notato come il biglietto online sia una modalità che  incontra un sempre crescente successo tra i tifosi di tutte le nazioni

Il ritorno si giocherà invece mercoledì 18 maggio al Signal Iduna park di Dortmund, meglio conosciuto tra i tifosi di tutto il mondo come Westfalenstadion, uno degli impianti più caldi in tutto il continente in virtù del sostegno costante degli ultras tedeschi, famosi con il nome muro giallo, per l’imponente numero di tifosi della curva giallo nera

Insomma se la Juventus è in testa con margine al campionato italiano e il Borussia sta incappando in una stagione deludente tanto da essere impegnato nella lotta per non retrocedere in Bundesliga, il risultato non sarà scontato. Non solo perché il Borussia solo due anni fa arrivò in finale di Champions, persa contro i rivali del Bayern Monaco a Londra, ma inoltre perché la squadra di Juergen Klopp sembra trasformarsi nelle coppe. Non a caso nella fase iniziale di questa Champions si è classificata come prima in un girone contenente squadre come Arsenal, Anderlecht e Galatasaray qualificandosi così negli ottavi.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here