CBF-La Federazione calcio brasiliana, la CBF, ha presentato i nuovi regolamenti per il 2015 con l’obiettivo di regolare e disciplinare le finanze dei club di calcio e per creare maggiore trasparenza nello stesso ambito. La CBF ha il campionato più grande ed economicamente più potente del Sud America, ma nessun club brasiliano la scorsa stagione ha raggiunto le semifinali di Copa Libertadores, competizione per club del Continente. Sotto il profilo sportivo ed economico, un problema di non poco conto: negli ultimi tempi, le squadre di calcio brasiliano hanno prodotto presenze allo stadio bassissime, sono state investite da scandali legati a corruzione e mostrato un calcio di pessima qualità. A  livello di nazionale poi, il disastroso risultato raggiunto ai Mondiali giocati in casa, non ha fatto altro che acuire la crisi mettendo a nudo un vero e proprio problema generazionale.

La CBF si propone come “custode del gioco”

La CBF ora vuole fissare il suo ruolo istituzionale di “custode del gioco” esercitando quei poteri legali e statutari ricordando ai club di adempiere ai loro obblighi finanziari. I nuovi regolamenti dovrebbero spianare la strada ad un rinnovamento profondo del nostro calcio secondo quanto sottolinea il sito web della CBF. Le nuove norme costringeranno i club a rispettare la tassazione e di installare un organo consultivo fiscale autonomo in seno ad ogni club. Essi dovranno ridurre deficit e perdite operative e soddisfare i termini dei contratti di occupazione professionali. I club poi, dovranno avere bilanci con i dati comprensivi dei ricavi da TV fino al reddito generato dalla vendita dei biglietti.

Se i club non ottemperano ai loro obblighi, i nuovi regolamenti prevedono una serie di sanzioni, compresa la perdita di punti, l’esclusione dal campionato oppure la retrocessione. Tre sono le principali competizioni del Brasile che tuttavia inizieranno tardi, non essendo sincronizzate con il calendario del calcio europeo. I campionati statali si giocheranno dal 1 febbraio fino al 3 maggio. Inizia il campionato nazionale inizia sette giorni più tardi e finisce il 6 dicembre, mentre la Copa do Brasil va dal 25 febbraio fino al 25 novembre con un mese e mezzo di pausa nel mese di giugno e luglio.

Fabio Colosimo