Messi al Manchester United– Lionel Messi potrebbe dare l’addio al Barcellona alla fine della stagione. Un’ipotesi che, seppur qualche tempo fa pareva essere inverosimile, negli ultimi mesi, complici anche le dichiarazioni dell’argentino, potrebbe in realtà concretizzarsi con l’investimento di una cifra che, stando alla valutazione di recente proposta da alcuni tabloid inglesi, sarebbe addirittura di ben 639 milioni di euro.

I motivi di un possibile addio

 Tra i motivi che potrebbero “costringere” Messi a cambiare casacca, le pressioni del suo sponsor tecnico personale, Adidas, intenzionata a spezzare un circuito al quale ha fatto inevitabilmente da spettatrice. Perché le grandi vittorie di Messi con il Barcellona, targato Nike, avrebbero a poco a poco vincolato l’immagine dell’argentino alla multinazionale americana, più che ad Adidas, alla quale invece non avrebbero giovato nemmeno i flop della nazionale albiceleste (con il giocatore tra i principali imputati). Addirittura, un sondaggio interno alla multinazionale tedesca, a cui ha avuto accesso Radio Catalunya, avrebbe rilevato che su un campione di appassionati di calcio coinvolto in uno specifico sondaggio, il 70% di essi hanno “identificato” Messi proprio con il noto marchio statunitense. In ambito marketing questo non può che riflettersi negativamente sullo sfruttamento del binomio che Adidas vorrebbe o avrebbe voluto strutturare col giocatore, le cui potenzialità, date le circostanze, non sono, evidentemente, del tutto a vantaggio dell’azienda bavarese.

Adidas: 200 milioni al Manchester United per Messi

Ecco perché è possibile che Adidas si sia già mossa affinché il giocatore cambi maglia al termine della stagione per approdare in uno dei club di punta della nota multinazionale di Herzogneurach. Il Chelsea, ad esempio, è, da qualche tempo, accreditata come la principale pretendente all’acquisto del giocatore sudamericano. Tuttavia, si è fatta prepotentemente avanti la candidatura di un’altra big del calcio inglese, quel Manchester United che, con Louis Van Gaal a gestire mercato e panchina, ha dominato in lungo e in largo dell’ultima sessione estiva. La ragione di un possibile trasferimento ai Red Devils di Messi è semplice: dalla prossima stagione sportiva, il club dei Glazer sarà infatti sponsorizzato proprio da Adidas, grazie ad un ricchissimo accordo decennale (da 94 milioni l’anno). Il FPF, attualmente, limita le possibilità di spesa dei club europei, ed ecco che il supporto economico di uno sponsor potrebbe rivelarsi determinante affinché l’affare vada in porto. In questo senso, il noto tabloid inglese Mirror, rilanciando le voci raccolte dal portale spagnolo Fichajes, ha avanzato l’ipotesi secondo la quale Adidas sarebbe pronta a mettere sul piatto ben 200 milioni di sterline per portare Messi a Manchester e celebrare così un doppio, clamoroso, matrimonio. Uno scenario a dir poco suggestivo ma comunque complicato (anche per l’impossibilità del Barça di potersi muovere eventualmente sul mercato alla ricerca di un sostituto). Come sarebbe complicata, ma tuttavia non del tutto impossibile, anche una “terza via”: quella che vedrebbe Adidas strappare il Barcellona dalla sponsorizzazione di Nike, sfruttando l‘empasse sul rinnovo tra le due società.

Fabio Colosimo

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here