“Lo Stadio della Roma rappresenta un importante investimento per la squadra e per i suoi tifosi ma al contempo deve essere occasione di miglioramento del territorio fornendo quelle opere pubbliche senza le quali è impossibile rinvenire quell’interesse pubblico, propedeutico a che l’Amministrazione autorizzi la trasformazione dell’area e dia l’ok al progetto». Lo afferma la presidente del Consiglio dell’XI Municipio, Emanuela Mino. Per la Mino «è necessario che il sindaco Marino e l’assessore all’Urbanistica Caudo condizionino il via libera all’opera al prolungamento della Metro B, dal nuovo impianto alla Stazione ferroviaria di Muratella, per il quale il contributo sinora previsto è nettamente insufficiente»”.

Uno stadio come strumento di riqualificazione

Secondo il presidente del Municipio «opere come questa o come l’unificazione della via Ostiense con la via del Mare sino al Gra (già prevista) o come svincolo previsto tra l’asse stradale a servizio dell’area dello stadio e l’autostrada Roma-Fiumicino (ora riposizionato in zona a Parco dei Medici e non più nell’area protetta della Tenuta dei Massimi) permetteranno allo Stadio della Roma di divenire vero strumento di trasformazione e riqualificazione urbana utile a tutta la città per trecentosessanta giorni all’anno». La Mino, infine, giudica positivo l’incontro in programma a New York tra il sindaco e la proprietà della Roma. “Ha fatto il Sindaco a sfruttare le sue vacanze per incontrare anche il Presidente Pallotta al quale spiegherà che una mobilità sostenibile è una priorità per la città, un beneficio per chi si reca allo Stadio della Roma e che la cubatura extra-Stadioautorizzata sarà proporzionale al valore delle opere che l’Amministrazione riterrà di interesse pubblico”.

PrecedenteLiverpool nel futuro di Balotelli. In Inghilterra per 20 milioni
SuccessivoLazio, Klose: “Tavecchio, per il rilancio spazio ai giovani”
Alberto Lattuada è nato a Milano e da sempre è appassionato di calcio e finanza. Ha scritto per diversi siti specializzati nel mondo del calcio e del forex. Dal novembre 2013 dedica anima e corpo allo sviluppo e alla crescita del portale CalcioeFinanza.it