Il Bayern Monaco, il più potente club della Bundesliga, ha scelto il momento giusto per iniziare a costruire una presenza duratura negli Stati Uniti.
Nel 2013 ha vinto 5 trofei, comprese la Champions League e la Supercoppa Europea, oltre che la Bundesliga, che leha permesso di firmare un accordo televisivo globale con la 21st Century Fox.

In America per restarci

Il tour di amichevoli negli States è parte del piano del Bayern di far sentire i fan più vicini alla squadra di Thomas Müller e Arjen Robben, con una aggiunta di entrate che non farebbe male alle casse del club di Monaco di Baviera.
Siamo arrivati negli Stati Uniti, e abbiamo deciso di restarci“, ha detto Rudolph Vidal, l’amministratore delegato della divisione Stati Uniti del Bayern, che ha il mandato di commercializzare le possibilità di sponsorizzazione a società americane e vendere merce ai fan americani attraverso un nuovo sito web ed un negozio online.
Il gettito contribuirà a finanziare le spese di trasferimento, rafforzando ulteriormente una squadra redditizia che è stata valutata a 1,85 miliardi di dollari da Forbes.

Un ufficio a New York

La decisione di aprire un ufficio a New York ed un altro in Asia il prossimo anno, è stata presa lo scorso luglio, dopo l’assunzione di Jörg Wacker come capo della strategia di internazionalizzazione del Bayern Monaco.
Si sentiva che avevamo bisogno di nuove entrate in diversi mercati e lui ha identificato questi mercati“, ha detto Vidal. “E con partner come Audi, Allianz e Adidas, ognuno dei quali possiede l’8,3 per cento della squadra, ci volevano far vedere in primis negli Stati Uniti“.

Piano quinquennale

La strategia alla base inizierà nel 2015 e durerà per cinque anni, tentando di dare al Bayern una spinta verso il pubblico americano che potrebbe essere simile al successo della NBCSN avuto la scorsa stagione con le partite della Premier League inglese. “Il Bayern è senza dubbio la squadra dominante in Bundesliga,” ha detto David Nathanson, il chief operating officer di Fox Sports 1 e 2, che mostrerà le partite di campionato dei bavaresi. Hanno avuto alcune grandi rivali, ma in ultima analisi è la squadra più vincente in Germania. L’apertura di un ufficio a New York permetterà loro di avere più punti di contatto in questo paese“.

Anche Roma e Liverpool

Poche squadre hanno aperto uffici permanenti negli Stati Uniti. Due club europei, Liverpool e Roma, hanno uffici a Boston dato che hanno proprietari americani, mentre il Barcellona aveva un ufficio a New York, ma lo ha chiuso.
Vidal ha detto che è essenziale per la strategia del club aprire un ufficio a Manhattan, piuttosto che cercare di gestire i propri sforzi americani da Monaco di Baviera. Per fare la differenza è meglio essere qui“, ha detto. “La gente dice, ‘Wow, avete un ufficio qui.’ Bisogna essere sul posto e affrontare il mercato“.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here