italia puma

L’azienda di abbigliamento sportivo tedesca Puma detto che le vendite di scarpe da calcio e di magliette della nazionale durante la Coppa del Mondo 2014, nonché le nuove maglie dell’Arsenal, hanno battuto le aspettative relative ad i guadagni del secondo trimestre.

Alla ricerca della reputazione perduta

Puma sta cercando di ripristinare la sua reputazione di marca sportiva dopo un’incursione nella moda che l’ha vista scivolare più indietro rispetto alle più grandi aziende di abbigliamento sportivo del mondo, Nike e Adidas. A tal fine ha spodestato Nike come fornitore del club inglese dell’Arsenal a partire dalla prossima stagione.
Puma ha detto che gli utili EBIT sono scesi del 60 per cento a 12,6 milioni di euro (16,92 milioni di dollari), mentre l’utile netto è sceso del 76 per cento a 4,2 milioni, sopra le previsioni medie degli analisti per 10,4 milioni e 3,6 milioni, rispettivamente.

Una grande campagna di marketing

Le azioni Puma, che erano scivolate in apertura di settimana alla vista dei risultati, sono aumentate fino al 1,7 per cento. Per rilanciarsi nello sport Pumalancerà la sua campagna di marketing più grande mai vista finora che correràfino alleOlimpiadi del 2016 ed avrà mostra atleticome il velocistaUsainBolt, la stella del calcio Mario Balotelli e il giocatore di golf Rickie Fowler. Puma ha detto che le spese di funzionamento del secondo trimestre sono rimaste sostanzialmente invariate, nonostante l’aumento delle spese di marketing per la Coppa delMondo, dove ha fornito maglie ad otto squadre nazionali e messo ai piedi dei suoi giocatori scarpe molto accattivanti: una blu e una rosa.

Il deal con l’Arsenal

Anche il Chief Executive BjornGulden ha dichiarato che le vendite delle scarpe e delle maglie delle nazionali hanno superato le aspettative di Puma, mentre le vendite iniziali della maglia dell’Arsenal, andata in vendita a partire dal mese di luglio, sono state buone in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti e l’Asia, vendendo rapidamente in molti negozi“L’Arsenal è stato un affarone per Puma, finanziario, strategico e per la propria immagine“, ha detto Gulden. Le vendite trimestrali del Gruppo sono diminuitedel 5,8 per cento a 652.2 milioni di euro, ma sono aumentate dello 0,6 per cento quando si esclude l’impatto delle valute volatili, nella parte bassa delle previsioni di consenso.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here