Il conflitto militare in Medio Oriente tra Israele ed Hamas diviene sempre più incandescente ogni ora che passa e questo ha avuto un impatto immediato anche sul calcio con la UEFA che ha deciso subito per il blocco delle partite europee in casa delle squadre israeliane.
La decisione presa dal UEFA emergency panel influenzerà le squadre israeliane che giocheranno in Champions League ed Europa League durante il corso della prossima stagione. Vista la “situazione di sicurezza attuale” la UEFA ha dichiarato che i club israeliani dovranno offrire un’alternativa alla propria sede di gioco fino a nuovo avviso”.

Le prime modifiche già a fine luglio

Il Maccabi Tel Aviv che ospiterà il Santa Coloma il 22 luglio per la gara di ritorno del turno di qualificazione all’edizione 2014/2015 della Uefa Champions League ha già spostato la gara a Larnaca, sull’isola di Cipro. Hapoel Be’er Sheva e Hapoel Tel Aviv hanno spostato anch’esse le loro gare del 24 luglio di Europa League.

Alberto Lattuada